Flowers for Algernon per Will Smith

Sembra che Will Smith sia determinato a fondere il cinema fantascienza ed il melodramma. Come? Portando sul grande schermo un adattamento di Flowers for Algernon, romanzo breve di Daniel Keyes già fonte di ispirazione in passato per un musical (Charlie and Algernon), un album dei Genesis (A Curious Feeling), un paio di film per la

di simona



Sembra che Will Smith sia determinato a fondere il cinema fantascienza ed il melodramma. Come? Portando sul grande schermo un adattamento di Flowers for Algernon, romanzo breve di Daniel Keyes già fonte di ispirazione in passato per un musical (Charlie and Algernon), un album dei Genesis (A Curious Feeling), un paio di film per la televisione ed una pellicola, I due mondi di Charlie, per la quale Cliff Robertson vinse un Oscar nel 1968.

La soria è incentrata sulla figura di un uomo mentalmente disabile che accetta di sottoporsi ad un’operazione sperimentale in grado di aumentare esponenzialmente il suo quoziente intellettivo. L’operazione ha successo e Charlie diventa un genio…ma ci sono alcuni effetti collaterali di cui i medici hanno preferito tenerlo all’oscuro.

L’ex principe di Bel Air è intenzionato a produrre la pellicola attraverso la sua Overbrook Entertainment e ad interpretarla. Per quanto riguarda l’onere registico, è stato fatto il nome di Gabriele Muccino…ma per ora si tratta solo di una voce di corridoio.

Fonte: Dark Horizons

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →