Box Office 2013: Iron Man 3 davanti a tutti in questa prima parte dell'anno - la top 10

Boom Iron Man 3, flop Il Cacciatore di Giganti. Nel mezzo, da I Croods a Fast and Furious 6, passando per Oz e la sorpresa Hansel and Gretel: Witch Hunters. Scopriamo insieme i migliori incassi di questi primi 150 giorni dell'anno

Sarà Man of Steel, il prossimo 14 giugno, ad inaugurare la grande stagione estiva Usa, pronta a far furore in pochi mesi con titoli del calibro di Monsters University,nWorld War Z, White House Down, Cattivissimo Me 2, The Lone Ranger, Pacific Rim, Grown Ups 2, R.I.P.D., Red 2, Turbo, The Wolverine, I Puffi 2, Elysium, Percy Jackson 2, Planes e Kick-Ass 2. Nell'attesa, se n'è comunque andata la prima parte dell'anno, tanto da farci arrivare ad un passo dal giro di boa.

Oltre 150 giorni di questo 2013 li abbiamo già archiviati, concedendoci così la possibilità di tracciare una 'linea' e iniziare a tirare le prime somme, elencando i primi 'veri' vincitori di questa parte di anno. Davanti a tutti, forse irraggiungibile o forse no, come accaduto esattamente 12 mesi fa con The Avengers, Iron Man 3. Grazie ai 387,631,585 dollari 'americani' e ai 795,200,000 'esteri' raccolti fino ad oggi, il cinecomic Marvel ha toccato quota 1,182,831,585 dollari worldwide, diventando il 5° incasso di tutti i tempi, inflazione esclusa. Batterlo, da qui al 31 dicembre, sarà oggettivamente difficile.

Lontanissimo, in seconda posizione, si è fatto larga I Croods. Il cartoon Dreamworks ha infatti fatto furore, sommando ai 180,820,837 dollari incassati in casa i 388,600,000 raggranellati fuori. Totale: 569,420,837 dollari, dopo esserne costati 135. Dopo la delusione Le 5 Leggende, per la casa animata una necessaria e meritata boccata d'ossigeno. Medaglia di bronzo per Fast & Furious 6, a breve secondo in questa speciale classifica, dovendo ancora uscire sia in Giappone che in Australia. Al momento il titolo Universal ha abbattuto il muro dei 500 milioni d'incasso. Traguardo mancato a sorpresa da Il Grande e Potente Oz, fermatosi ai 490,032,311 dollari, dopo esserne costati addirittura 215. Per la Disney il guadagno c'è stato, ma non così clamoroso da giustificare un sequel, di fatto già pianificato ed annunciato. Staremo a vedere.

Quinta piazza a sorpresa per un altro action, ovvero G.I. Joe: Retaliation. Costato 130 milioni di dollari, il film ne ha incassati 'solo' 121,683,322 sul suolo Usa, ovvero 30 in meno rispetto al tanto criticato primo capitolo. A salvare la pellicola, in questo caso, il boom estero, pari a 239,200,000 dollari, tanto da poter brindare ai 360,883,322 dollari totali. Il terzo capitolo, ovviamente, si farà. Sesta posizione momentanea per Star Trek Into Darkness. Costata 190 milioni di dollari, la pellicola di J.J. Abrams ne ha incassati 186,681,718 in 'casa', ai quali aggiungerne altri 147,400,000 in arrivo dall'estero, per un totale di 334,081,718 dollari. Il primo capitolo arrivò ai 385,680,446 dollari. Questo sequel lo batterà agevolmente.

Altro titolo salvato dai mercati internazionali è A Good Day to Die Hard. Deludente in patria, con solo 67,349,198 dollari in cassa, l'action Fox si è decisamente rifatto all'estero, tanto dall'arrivare ai 304,654,182 dollari worldwide, dopo esserne costati poco meno di 100. Die Hard non si fermerà qui. Chiusura di Top10 con Oblivion, costato 120 milioni, balbettante in America (con solo 88 milioni) ma arrivato ai 274,687,355 dollari totali; Il Grande Gatsby, ancora in programmazione, costato 105 milioni e arrivato ai 251,101,104 dollari, ed infine la 'sorpresa' Hansel and Gretel: Witch Hunters, abominevole dal punto di vista qualitativo ma sbalorditivo negli incassi, perché costato appena 50 milioni ma riuscito ad acciuffarne 225,703,475 dollari in tutto il mondo. Se Una Notte da Leoni 3 è ovviamente dietro l'angolo, avendo raccolto fino ad oggi 204,278,458 dollari, chi è fuori dalla chart, a sorpresa, è Il Cacciatore di Giganti, disastroso un po' ovunque. Costato 195 milioni di dollari, il fantasy Warner ne ha raccolti solo 197,634,340, perdendo poco meno di 100 milioni di dollari. Altro flop clamoroso quello di Beautiful Creatures, costato 60 milioni e arrivato proprio ai 60 milioni worldwide, andando in rosso di una trentina di milioni, mentre ha fatto festa Warm Bodies, costato 35 milioni e arrivato ai 113.

E in Italia? Quali incassi abbiamo avuto in questi primi 5 mesi del 2013? A guardare tutti dall'alto, anche in questo caso, è Iron Man 3, con 16.030.615 euro in cassa e 2.281.406 spettatori paganti, seguito da Il Principe Abusivo (14.340.558 euro ma più spettatori del cinecomic Marvel, pari a 2.378.191) e Django Unchained, scatenato in sala grazie ai 12.018.667 euro raccolti. Quarta posizione per Fast and Furious 6, arrivato ai 11.658.764 euro e ancora in corsa, mentre al quinto posto troviamo il primo cartoon della Top10, I Croods, con 11.505.444 euro in tasca. Sesta piazza di qualità con La Migliore Offerta, a quota 8.965.091 euro, seguito da Benvenuto Presidente!, con 8.489.032 euro, Una Notte da Leoni 3, al momento a quota 8.445.155 euro, Il Grande e Potente Oz, arrivato agli 8.131.494 euro, e Il Grande Gatsby, che ha toccato quota 6.754.855 euro.

La lunga estate cinematografica è però solo iniziata, tanto da poter stravolgere nei prossimi 90 giorni questa doppia Top10, sia in Italia che in America. Anche se il primatista assoluto, ovvero Tony Stark, difficilmente cederà lo scettro.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: