The Stoning of Soraya M. - trailer e locandina

The Stoning of Soraya M.

Presentato al Festival di Toronto 2008 e vincitore del premio del pubblico al Los Angeles Film Festival, The Stoning of Soraya M. (letteralmente: La lapidazione di Soraya M.) ha visto premiata la sua volitiva protagonista, l'iraniana Shohreh Aghdashloo, come Migliore Attrice durante la cerimonia di consegna dei Satellite Awards 2009.

Tratto dall'omonimo romanzo del giornalista e scrittore franco-iraniano Freidoune Sahebjam (pubblicato in Italia con il titolo La donna lapidata), basato a sua volta su fatti realmente accaduti nel 1986, il film vede protagonisti - oltre alla già citata Shohreh Aghdashloo - Mozhan Marnò e Jim Caviezel, nei panni del giornalista ed autore del libro, Freidoune Sahebjam.

Capitato per caso in un desolato villaggio iraniano, un giornalista viene avvicinato da Zahra, una donna che ha un atroce racconto da fare su sua nipote, Soraya, atrocemente uccisa il giorno precedente, linciata dalla folla del villaggio dove aveva sempre vissuto. Appena il giornalista accende il registratore, Zahra inizia il doloroso racconto, accusando il marito di Soraya, un mullah locale corrotto, e tutta una città trascinata nell'isteria dalla menzogna. In una terra dove non è permesso alle donne di avere diritti, l'ultima e la sola speranza di giustizia è far conoscere al mondo intero la verità. Una verità che ora si trova racchiusa in un'audio cassetta tra le mani del giornalista che dovrà riuscire a fuggire dal villaggio ed a sopravvivere, prima di poter raccontare a sua volta la storia di Soraya. La sceneggiatura è di Betsy Giffen Nowrasteh e Cyrus Nowrasteh, che ha anche diretto il film.


The Stoning of Soraya M. locandina

  • shares
  • Mail