Avatar imbattibile negli States: 429 milioni di dollari

Una macchina da guerra. 4° weekend consecutivo (per Titanic furono 15) in testa al box office Usa per Avatar di James Cameron, sempre più sbalorditivo negli incassi (siamo a quota 1,331,140,000 dollari worldwide, 143 quelli raccolti fuori dagli States, ovvero 5 in più rispetto a una settimana fa). Con altri 48 milioni di dollari portati



Una macchina da guerra. 4° weekend consecutivo (per Titanic furono 15) in testa al box office Usa per Avatar di James Cameron, sempre più sbalorditivo negli incassi (siamo a quota 1,331,140,000 dollari worldwide, 143 quelli raccolti fuori dagli States, ovvero 5 in più rispetto a una settimana fa). Con altri 48 milioni di dollari portati a casa (-29.2% rispetto al fine settimana passato), il kolossal targato Fox è arrivato ai 429 milioni di dollari incassati solo sul suolo americano (7° incasso Usa di tutti i tempi, entro pochi giorni salirà al 3° posto battendo Star Wars), diventando così il titolo più visto negli Usa degli ultimi 2 anni, ovvero dai tempi de Il Cavaliere Oscuro (2° in questa chart a quota 533,345,358, primo Titanic con 600 milioni di dollari). Crolla così un altro record, letteralmente disintegrato, ovvero quello del 4° miglior weekend di sempre, detenuto fino ad oggi proprio da Titanic, che nel 1997 incassò 28 milioni. Dovesse Avatar incassarne altri 31 il prossimo fine settimana, farebbe suo anche il 5° miglior weekend di sempre, sempre in mano a Titanic.

Finalmente una novità in 2° posizione, ovvero l’horror Daybreakers, decisamente convincente con i suoi 15 milioni di dollari incassati (ne è costati solo 20), seguito a ruota dall’ottimo Sherlock Holmes, arrivato ai 165 milioni di dollari, e da Alvin Superstar 2, arrivato a quota 178 milioni di dollari. 5° piazza non esaltante per Leap Year della Universal, con poco meno di 10 milioni di dollari incassati (ne è costati però solo 20), seguito da E’ Complicato, che si sta comportando benissimo, con i suoi 77 milioni di dollari, e Youth in Revolt, altra new entry, targata Weinstein / Dimension, che decisamente bene ha fatto, con i suoi quasi 7 milioni di dollari incassati.

In coda alla top10 troviamo The Blind Side, arrivato ai 220 milioni di dollari, Up in the Air, 55 milioni, e La principessa e il Ranocchio, arrivata a quota 93 milioni di dollari. Già fuori dai primi 10 Nine di Rob Marshall, con 17 milioni di dollari, che a questo punto si attacca ai Golden Globes. Ma attenzione alla prossima settimana, quando arriveranno The Spy Next Door, Amabili Resti, in 2400 sale dopo il lancio limitato prenatalizio, e The Book of Eli. Che sia finita la pacchia per Cameron? Qui la nostra recensione in anteprima del film.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →