L’Uomo d’Acciaio fa suo il botteghino italiano: 1.8 milioni di euro

L’estate è appena iniziata, e i cinema d’Italia hanno immediatamente risposto, come da sempre solo loro sanno fare. Ovvero ‘svuotandosi’

C’era da battere Superman Returns, uscito nel settembre del 2006 e in grado di incassare 1.704.386 euro. E la sfida è stata vinta. Anche se di poco, con un giorno in più di programmazione e l’immancabile sovrapprezzo 3D. L’Uomo d’Acciaio ha ovviamente fatto suo il botteghino italiano, ma senza strafare. 1.818.760 gli euro incassati in 96 ore, con 245.546 spettatori paganti. Un risultato tutt’altro che straordinario, ma probabilmente accettabile, visto anche il weekend di gran caldo che ha riempito le spiagge d’Italia. Certo è che il totale finale potrebbe superare di poco quello fatto segnare da Singer 7 anni fa, pari a 5.432.544 euro. Staremo a vedere.

D’altronde la ‘concorrenza’, anche se di un certo livello, ha davvero raccolto le briciole. Into Darkness – Star Trek ha confermato il quasi totale disinteresse degli italiani nei confronti del franchise. Dopo il flop del primo capitolo, e il deludente esordio di 7 giorni fa, il titolo Paramount non è ancora arrivato ai 2 milioni di euro totali. Sarà grasso che cola se riuscirà a toccare quota 3. Chi invece supera i 3 e mezzo, ed è paradossale vista l’enorme differenza qualitativa tra i due film, è After Earth – Dopo la fine del mondo, con Una notte da Leoni 3 sempre più sorprendente grazie ai suoi 12.102.612 euro.

Cha Cha Cha, altra new entry del fine settimana, non è andato oltre i 91.408 euro (14.866 spettatori, un disastro), mentre L’esorcista, riuscito in sala per 24 ore, di euro ne ha incassati ben 98.326. In un solo giorno. Risultato simile per Monsters & Co. 3D della Disney, in programmazione per 48 ore e in grado di incassare 111.423 euro, con 15.637 spettatori paganti. Chi si avvicina lentamente ai 6 milioni di euro è La grande bellezza, con Hates – House At the End of the Street che tocca quota 200.000 ed Iron Man 3 che dopo aver superato la soglia dei 400 milioni Usa abbatte in Italia quella dei 16 milioni. 16.060.945 euro, per la precisione, con 2.285.653 biglietti venduti. Ultime new entry del fine settimana Tulpa, con appena 33.186 euro in cassa, e Stoker, con 31.628 euro. L’incubo dell’estate si è quindi abbattuto sulle sale, quasi del tutto disertate con l’arrivo del primo caldo, fortunatamente slittato per settimane grazie a due mesi, aprile e maggio, decisamente freddi e piovosi.

Altro weekend molto ricco ed atteso quello in arrivo, grazie allo sbarco monster di World War Z, che tanto bene si è comportato negli Usa. Al suo fianco si troveranno Blood, Salvo, Amore Carne e Doppio Gioco – La verità si nasconde nell’ombra, per un botteghino da ‘rivitalizzare’, dopo le due ultime ‘povere’ settimane. Ma Pitt riuscirà nell’impresa?