• Film

Rochester: arriva la rivisitazione moderna di Jane Eyre

103 anni dopo la prima versione cinematografica, Jane Eyre torna in sala grazie ad una graphic novel

Un progetto curioso, questo è poco ma sicuro. La Fox 2000 ha infatti acquistato i diritti di Rochester, graphic novel in uscita firmata Archaia Publishing. Aline Brosh McKenna, ovvero colei che diede vita a Il Diavolo Veste Prada, è stata incaricata di adattarne lo script.

La McKenna produrrà anche la pellicola, insieme a Simon Kinberg, attualmente al lavoro su X-Men: Days of Future Past. Rochester, e qui sta la curiosità del caso, non è altro che una una moderna rivisitazione di Jane Eyre, classico del 1847 di Charlotte Bronte. Celebre la trama: Jane, esplicito alter ego della scrittrice, dopo anni di stenti e di solitudine, diventa istitutrice presso la famiglia Rochester. Il padrone di casa, cinico, è conquistato dalla personalità della ragazza. Ma quando scopre che la moglie di Rochester, creduta morta, è ancora in vita, prigioniera della pazzia, Jane fugge abbandonando l’uomo che le aveva chiesto di sposarlo.

L’editor-in-chief di Archaia Stephen Christy sarà tra i produttori esecutivi, ridando così slancio al ‘trio’ McKenna-Kinbery-Christy, già all’opera per adattare l’acclamata graphic novel di fantascienza Rust, voluto dalla 20th Century Fox e da un paio d’anni in ‘lavorazione’. La McKenna, che non sceneggiava nulla per la Fox dai tempi de Il Diavolo Veste Prada, ha da poco messo mano a Cindarella, prodotto proprio da Kinberg. Moltissimi, lo ricordiamo, gli adattamenti cinematografici di Jane Eyre. Il primo nel 1910, ma come dimenticare la versione del 1944 con Orson Welles, quella del 1996 del nostro Franco Zeffirelli, con Charlotte Gainsbourg e William Hurt protagonisti, e l’ultima, del 2011, diretta da Cary Fukunaga e interpretata da Mia Wasikowska e Michael Fassbender.

Nessuno sa, nel caso di questo Rochester, cosa si intenda per ‘rivisitazione moderna‘ del classico. Pronto a volare nel futuro?

Fonte: HollywoodReporter