• Film

Dal 22 gennaio al cinema: Cuccioli – Il Codice di Marco Polo, Nine, Presagio finale – First Snow, Il Quarto Tipo, Tra le nuvole, L’uomo che verrà

Per proteggersi dalla sbornia eccessiva di Avatar, ecco qualche rimedio da accompagnare con pasti leggeri e salutari. Rimedio numero 1: commedia d’autore; ovvero Tra le nuvole, nuovo film di Jason Raitman con George Clooney. Rimedio numero 2: musical eccentrico; ovvero Nine, tratto dall’omonimo musical di Broadway ispirato ad 8 e mezzo di Fellini, con un


Per proteggersi dalla sbornia eccessiva di Avatar, ecco qualche rimedio da accompagnare con pasti leggeri e salutari. Rimedio numero 1: commedia d’autore; ovvero Tra le nuvole, nuovo film di Jason Raitman con George Clooney. Rimedio numero 2: musical eccentrico; ovvero Nine, tratto dall’omonimo musical di Broadway ispirato ad 8 e mezzo di Fellini, con un cast scintillante. Rimedio numero 3: film italiano come se ne vedono pochi in giro; ovvero L’uomo che verrà, opera seconda dell’ottimo Giorgio Diritti sulla strage di Marzabotto. Primo e ultimo rimedio, tra l’altro, acclamati al Festival di Roma.
Non vi è bastato e vedete ancora giganti omini blu stranamente in 3D attorno a voi? Forse possiamo ancora consigliarvi qualcosa, dopo il salto. Per aiutarvi, vi proponiamo informazioni, recensioni e trailer.

Cuccioli – Il Codice di Marco Polo: Maga Cornacchia odia Venezia. La sua avversione per la città risale a quando era una giovane Maga, quando cadde nella laguna suscitando l’ilarità di tutti i Maghi presenti. E adesso che ha trovato sull’Himalaya il Palazzo che contiene tutte le magie inventate dai Maghi orientali negli ultimi cinquemila anni, ha intenzione di usare i trucchi del Palazzo della Magia per unico obiettivo: prosciugare la laguna e trasformarla in una città come tutte le altre. E c’è un solo modo per fermarla: ritrovare il Codice di Marco Polo che contiene le istruzioni per accedere al magico Palazzo di Venezia, dove sono racchiuse le magie che potrebbero contrastare i malefici sortilegi di Cornacchia. Film d’animazione italiano che portano sul grande schermo i cuccioli nati dalla fantasia di Sergio e Francesco Manfio. Qui il trailer italiano.

Nine: il regista in crisi Guido Contini e le donne che lo circondano: la moglie Luisa, la produttrice Liliane La Fleur, l’amante Carla, la musa Claudia e lo spirito della madre morta. Tratto dall’omonimo musical di Broadway, un musical ispirato ad 8 e mezzo di Fellini. Dirige Rob Marshall; con Daniel Day-Lewis, Penelope Cruz, Marion Cotillard, Nicole Kidman, Judi Dench,Sophia Loren, Kate Hudson, Stacy Ferguson, Sandro Dori, Ricky Tognazzi, Giuseppe Cederna, Elio Germano, Roberto Nobile, Valerio Mastandrea, Remo Remotti e Martina Stella. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Presagio finale – First Snow: Jimmy Starks ha un incidente con la macchina e, mentre aspetta che l’auto venga riparata, va da un indovino per ammazzare il tempo. Qui l’indovino gli predice una promozione sul lavoro, il risultato di una partita di basket ma anche uno strano avvertimento sulla sua vita. Jimmy è scettico ma da quel momento la sua vita cambia… Thriller americano diretto da Mark Fergus. Con Guy Pearce, Piper Perabo e J.K. Simmons. Il film è del 2006. Qui il trailer.

Il Quarto Tipo: protagoniste del film, vicino alla docu-fiction, sono alcune terrificanti vicende realmente accadute di incontri ravvicinati del quarto tipo (altrimenti dette abduzioni) attraverso documenti e reinterpretazioni. Horror americano diretto da Olatunde Osunsanmi. Con Milla Jovovich, Elias Koteas e Will Patton. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Tra le nuvole: perennemente in viaggio, con il trolley sempre pronto, zero affetti, zero relazioni ed un bagaglio ‘di vita’ volutamente leggero, per non dire vuoto, un uomo gira l’America con l’incarico di licenziare i malcapitati di turno. Dirige l’ormai celebre Jason Raitman. Con George Clooney, Anna Kendrick, Jason Bateman, Melanie Lynskey e Vera Farmiga. Presentato in concorso al Festival di Roma, dove ha vinto il Mouse d’Oro della critica on line. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

L’uomo che verrà: 1943, Marzabotto, alle pendici di Monte Sole. Martina ha 8 anni, vive in una famiglia di contadini che fatica ad andare avanti, tra bombe che cadono dal cielo e soldati che piombano in città. Anni prima ha perso un fratellino nato da pochi giorni, smettendo da allora di parlare. Ma la mamma rimane nuovamente incinta. La piccola Martina vive i giorni della gravidanza sognando l’uomo che verrà, ovvero il suo fratellino, mentre la guerra man mano si fa sempre più vicina, fino alla notte del 28 settembre del 1944, quando il piccolo viene alla luce, con le SS che scatenano un rastrellameno nella zona senza precedenti, passato alla storia come la strage di Marzabotto. Seconda, acclamata opera del bravissimo Giorgio Diritti. Interpretato da attori professionisti e non, tra cui Alba Rohrwacher, Maya Sansa e Claudio Casadio. Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio d’argento e il Premio Marc’Aurelio d’Oro del pubblico al Festival di Roma. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

I Video di Cineblog