Avatar non lo ferma più nessuno: battuto Il Cavaliere Oscuro negli Usa, cade anche il record dei record di Titanic?

Update: 1 miliardo e 836 milioni di dollari vs. 1 miliardo e 843 milioni di dollari. Sette milioni appena separerebbero Avatar dal record dei record di Titanic, uscito indenne da questo weekend, come indovinato dal 36% di voi all’apposito FantaBoxOffice, anche se solo per poche ore ancora… Ancora una volta. 6° weekend consecutivo in testa



Update: 1 miliardo e 836 milioni di dollari vs. 1 miliardo e 843 milioni di dollari. Sette milioni appena separerebbero Avatar dal record dei record di Titanic, uscito indenne da questo weekend, come indovinato dal 36% di voi all’apposito FantaBoxOffice, anche se solo per poche ore ancora…

Ancora una volta. 6° weekend consecutivo in testa al box office americano per Avatar di James Cameron, incapace di frenare la sua folle corsa. Incassando altri 36 milioni di dollari (secondo previsioni), con una media superiore agli 11,000 dollari e perdendo appena il 16% sugli incassi, il film batte Titanic (che a suo tempo incassò 25 milioni di dollari), facendo suo il 6° fine settimana più ricco di sempre (ovviamente inflazione esclusa) per una pellicola. Superato così il tetto psicologico dei 550 milioni di dollari d’incasso (553 per la precisione, in 38 giorni), stracciando Il Cavaliere Oscuro, che due anni fa si fermò a quota 533 milioni di dollari. Da battere, a questo punto, c’è solo Titanic, primo negli States con 600 milioni di dollari tondi tondi. Un record che cadrà, ormai è certo, mentre non sono ancora stati ufficializzati i dati definitivi degli incassi worldwide, visto che Avatar è a un passo dal guiness storico di Titanic, capace nel 1997 di incassare 1,842,879,955 dollari (in 41 settimane complessive di programmazione). Per ora (dati per l’appunto non aggiornati), Avatar è arrivato a quota 1,745,839,686 dollari (in 5 settimane e mezzo di programmazione). Attendiamo news a riguardo…

Ottima seconda piazza per il fanta-apocalittico Legion, capace d’incassare 18 miloni di dollari al suo primo weekend (con una media per sala di 7,351 dollari), così come pronosticato dal 10% di voi al Fantaboxoffice. Drastico, invece, il crollo a cui è andato incontro Codice Genesi, -48,2%, arrivato ai 62 miloni di dollari (ne è costati 80), mentre ha deluso su tutti i fronti il ritorno di The Rock alla commedia, con Tooth Fairy incapace di raggiungere i 15 milioni di dollari, fermandosi poco prima. Chi non decolla è Amabili Resti di Peter Jackson, arrivato ai 31 milioni di dollari, dopo esserne costati 100, con Sherlock Holmes che vola oltre i 190 milioni di dollari ed Alvin Superstar 2 oltre i 200, toccando quota 204.

Pessimo il ritorno in sala di Harrison Ford, con Extraordinary Measures che ha pesantemente floppato, incassando 7 milioni di dollari, mentre a chiudere la top10 troviamo E’ Complicato, ad un niente dai 100 milioni di dollari, The Spy Next Door, con poco più di 18 milioni di dollari intascati, e The Blind Side, che dice addio alla chart con i suoi incredibili 233 milioni di dollari. Ma attenzione al prossimo weekend, quando arriveranno Edge of Darkness e When in Rome… dobbiamo aspettarci un 7° weekend consecutivo in testa per Avatar?

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →