• Film

Dal 19 febbraio al cinema: Afterschool, La bocca del lupo, Che fine hanno fatto i Morgan?, Il figlio più piccolo, Il mi19926ionario, Promettilo!, Il richiamo della foresta 3D, Wolfman

La distribuzione italiana, questa (s)conosciuta. Sono davvero strani i percorsi e i ragionamenti con i quali un prodotto riesce o meno ad arrivare nelle nostre sale. E per molti, troppi film che non arrivano a vedere il buio dei nostri cinema altre pellicole hanno la “fortuna” di attendere due o tre annetti (se hanno fortuna,


La distribuzione italiana, questa (s)conosciuta. Sono davvero strani i percorsi e i ragionamenti con i quali un prodotto riesce o meno ad arrivare nelle nostre sale. E per molti, troppi film che non arrivano a vedere il buio dei nostri cinema altre pellicole hanno la “fortuna” di attendere due o tre annetti (se hanno fortuna, appunto: vi ricordate di un certo Herzog del 2001?). Due i casi di questa settimana: il primo è quello di Promettilo!, il film che Kusturica ha presentato in concorso a Cannes tre anni fa. Meglio tardi che mai, ma è una frase che sa di routine più che di consolazione. C’è poi lo strano caso di Afterschool, buttato in mezzo al macello delle uscite di questo venerdì. Su tutti vincerà probabilmente Wolfman, ma bisogna vedere se il Christian De Sica “più serio” di Avati (Il figlio più piccolo) se desterà o meno l’attenzione del pubblico. E in mezzo al calderone ci finiscono la criticatissima commedia Che fine hanno fatto i Morgan?, un film in 3D per famiglie, una commedia francese e soprattutto il vincitore del Torino Film Festival 2009, l’acclamato La bocca del lupo di Pietro Marcello.
Al solito qui sotto trovate trame, informazioni, trailer e recensioni in anteprima.

Afterschool: in una scuola prestigiosa, un ragazzo filma per caso la morte di due studentesse. Perché non ricordare queste due ragazze con un video? Non tutti sono d’accordo e scoppiano discussioni e malumori… Film drammatico americano firmato da Antonio Campos ed interpretato da Danielle Baum, Emory Cohen e Rosemarie DeWitt. Vincitore del premio speciale della giuria per “Experimental Narrative” al Nashville Film Festival 2009. Qui il trailer. Rimandato al 26 febbraio.

La bocca del lupo: tra documentario e poesia, un piccolo film che racconta la storia d’amore tra Enzo e la trans Mary, conosciuti in carcere. A far sfondo alla loro storia c’è la città di Genova, che rivive anche attraverso materiale d’archivio. Dirige Pietro Marcello, da un’idea della Fondazione San Marcellino, gesuiti di Genova. Vincitore del Torino Film Festival, un premio mai andato ad un film italiano. Qui la nostra prima impressione e qui il trailer italiano.

Che fine hanno fatto i Morgan?: i Morgan sono coppia in crisi e prossima al divorzio. Peccato che una sera assistano ad un delitto, venendo visti dall’assassino. Conseguentemente inseriti dalla polizia in un programma di protezione dei testimoni, saranno ora costretti a vivere insieme, sotto falsa identità, in un paesino del Wyoming così diverso dalla loro grande città a cui sono abituati… Commedia americana diretta da Marc Lawrence; con Hugh Grant e Sarah Jessica Parker. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Il figlio più piccolo: è un giorno d’estate del 1992 a Bologna. Il matrimonio di Luciano Baietti e Fiamma, già genitori di due bambini di pochi anni, si consuma affrettatamente. Appena il tempo di un brindisi nei bicchieri di carta e lo sposo parte in compagnia di uno strano personaggio e con un mazzo di documenti con i quali la sposa gli intesta i suoi beni immobili. Anni dopo, ai giorni nostri, i due bambini sono cresciuti: il maggiore, Paolo Baietti, lavora in un locale del centro e odia quel padre scomparso nel nulla; il figlio più piccolo, Baldo Baietti, buono e generoso, studia cinema e vive modestamente con la mamma e con Sheyla, accompagnando le due donne nei loro patetici tentativi di carriera musicale e assistendo Fiamma nelle sue frequenti crisi esistenziali… Pupi Avati conclude la sua trilogia dei padri dopo La cena per farli conoscere e Il papà di Giovanna. Con Christian De Sica, Laura Morante, Luca Zingaretti, Sydne Rome e Nicola Nocella. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Il mi19958ionario: dopo 7 anni di prigione Mario Diccara è libero. Non avendo regolato tutti i suoi conti con la malavita, chiede alla sola persona di cui si fida, suo fratello Patrick, di trovargli un nascondiglio dove rimettersi in sesto per qualche tempo. Visto che Patrick è un prete, gli suggerisce di raggiungere Padre Etienne in un paesino dell’Ardèche. Mario indossa una tunica e si mette in viaggio. Ma al suo arrivo incominciano le noie perché Padre Etienne è appena morto e gli abitanti del paesino pensano che Mario sia il suo sostituto. Commedia francese diretta da Roger Delattre. Con Jean-Marie Bigard e David Strajmayster. Qui il trailer italiano.

Promettilo!: il giovane Tsane vive con il nonno e la mucca Cvetka su una remota collina. Quando il nonno avverte di essere arrivato agli ultimi giorni della sua vita, chiede al nipote di onorare tre promesse: Tsane deve recarsi nella città più vicina e vendere la mucca al mercato, poi, con i soldi ricavati, deve comprare un’icona religiosa e qualche cosa che desidera veramente…trovare una moglie e tornare a casa prima della morte dell’anziano parente. Il giovane riesce a mantenere le prime due promesse, ma la terza sembra veramente difficile da rispettare finché, un giorno, Tsane incontra Jasna. Con tre anni di ritardo arriva in Italia questo film diretto da Emir Kusturica, in concorso a Cannes nell’edizione numero 60. Con Miki Manojlovic, Ljiljana Blagojevic, Uros Milovanovic, Javier Bardem e Juliette Binoche. Qui il trailer italiano.

Il richiamo della foresta 3D: Ryann ha nove anni e per qualche settimana va a casa del nonno nel Montana. Per lei, abituata a Boston, è difficile abituarsi a quel posto ma presto si trova a cambiare idea. Trova un lupo ferito e si prende cura di lui. Fa di più: vuole iscrivere il suo nuovo amico ad una gara su slitte. Nuova versione cinematografica del libro di Jack London, diretta da Richard Gabai. Con Christopher Lloyd, Timothy Bottoms e Veronica Cartwright. Qui il trailer italiano. In 3D.

Wolfman: Lawrence Talbot ha avuto un’infanzia difficile, per non dire traumatica. Una sera, svegliato da grida disumane provenienti dai giardini di casa, vede la madre morta tra le braccia di suo padre. Mandato in manicomio per un anno, Lawrence abbandona la famiglia, il fratello ed il piccolo e Vittoriano paese dove aveva sempre abitato per approdare a Londra, dove intraprende la carriera d’attore teatrale. Fino a quando la fidanzata di suo fratello, Gwen Conliffe, lo rintraccia per chiedergli aiuto, vista la scomparsa dell’amato. Talbot torna così a casa, unendosi alla ricerca e scoprendo che qualcuno, o qualcosa, dotato di una forza bruta e di un’insaziabile sete di sangue, sta seminando morte e distruzione… Dopo una travagliata produzione arriva finalmente in sala il remake del classico di George Waggner. In cabina di regia troviamo Joe Johnston, mentre al trucco c’è il mitico Rick Baker. Con Benicio Del Toro, Anthony Hopkins, Emily Blunt e Hugo Weaving. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

I Video di Cineblog