Il Ministro Bondi risponde ad Elio Germano e riaccende la polemica

La polemica infinita. Non sono piaciute al Ministro Bondi le parole pronunciate da Elio Germano durante la premiazione al Festival di Cannes. Eletto Miglior Attore insieme a Javier Bardem, il protagonista de La nostra Vita ha voluto dedicare il premio ricevuto “all’Italia e agli italiani, che sono migliori della loro classe dirigente“. Per molti un



La polemica infinita. Non sono piaciute al Ministro Bondi le parole pronunciate da Elio Germano durante la premiazione al Festival di Cannes. Eletto Miglior Attore insieme a Javier Bardem, il protagonista de La nostra Vita ha voluto dedicare il premio ricevuto “all’Italia e agli italiani, che sono migliori della loro classe dirigente“. Per molti un chiaro riferimento al Ministro della Cultura Sandro Bondi, rifiutatosi di volare sulla Croisette perchè furibondo con Sabina Guzzanti e il suo Draquila, film proiettato fuori concorso. Ebbene, Bondi, interpellato oggi, ha così risposto alle dichiarazioni di Germano:

“Mi è dispiaciuto che la sera del premio abbia colto l’occasione per polemizzare con il suo Paese. E’ legittimo ma credo sia stato inopportuno”.

Ma se Elio Germano è stato ‘inopportuno’, nel voler polemizzare con la propria classe dirigente (e non con il proprio Paese), Sandro Bondi, Ministro della Cultura che si rifiuta di andare al Festival del Cinema più importante e stimato del mondo per pura polemica politica, cosa è stato? Che qualcuno, magari il Ministro in persona, ce lo faccia capire.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →