Michael Douglas ha un tumore alla gola…e la stampa internazionale sembra volergli portare sfiga

Lunedì 16 agosto, il magazine on-line di People ha pubblicato in esclusiva la notizia che a Michael Douglas è stato diagnosticato un tumore alla gola, e per questo dovrà sottoporsi a 8 settimane di chemio e radioterapia. Secondo il portavoce dell’attore, che ha dato la brutta notizia alla testata giornalistica, i medici si aspettano che

di simona

Lunedì 16 agosto, il magazine on-line di People ha pubblicato in esclusiva la notizia che a Michael Douglas è stato diagnosticato un tumore alla gola, e per questo dovrà sottoporsi a 8 settimane di chemio e radioterapia. Secondo il portavoce dell’attore, che ha dato la brutta notizia alla testata giornalistica, i medici si aspettano che Douglas si rimetta completamente al termine della cura. “Sono molto ottimista” ha dichiarato l’interprete di Wall Street.

Sono passati tre giorni, la notizia è stata ripresa da innumerevoli siti, e sul web si trovano ovunque notizie pessimistiche che vanno dal “Michael Douglas ha solo il 70% di probabilita di sopravvivere” al “Michael Douglas perderà la voce e non potrà mai più recitare“. Se fossi nei panni dell’attore 65enne, mi starei vigorosamente grattando le parti basse! Mi chiedo per quale ragione tanti esponenti della stampa internazionale siano così ansiosi di poter menar gramo alle celebrità (e non mi stupirei se stessero già preparando i coccodrilli). C’è davvero così tanta parte del pubblico interessata a comprare giornali e riviste dove vengono predette le disgrazie altrui?

Concordo nel non prendere sottogamba la situazione medica di Douglas, ma conosco personalmente più di una persona che ha avuto lo stesso problema e che si è ristabilita completamente e senza alcuna conseguenza, in poco tempo. Certo, tanto la chemio quanto la radioterapia non saranno una passeggiata…ma non causeranno danni permanenti alla gola o alle corde vocali dell’attore (capirei se si parlasse di un’operazione chirurgica con asportazione di tessuti…) tantopiù che la star hollywoodiana godrà sicuramente della migliore assistenza medica disponibile. Direi che sarebbe il caso di pensare positivo, una volta tanto. Tanti auguri di pronta guarigione!