Vai al cinema e diventa attore…

Durante l’Expo 2005 in Giappone, gli spettatori che facevano la coda per vedere un film al Toshiba Digital Cinema saranno stati sorpresi nel mettere il proprio volto in una cavità per ritrovarselo fotografato da più angolazioni in un pugno di secondi. Macchine da presa digitali ad alta risoluzione erano lì pronte per catturare i loro

Durante l’Expo 2005 in Giappone, gli spettatori che facevano la coda per vedere un film al Toshiba Digital Cinema saranno stati sorpresi nel mettere il proprio volto in una cavità per ritrovarselo fotografato da più angolazioni in un pugno di secondi. Macchine da presa digitali ad alta risoluzione erano lì pronte per catturare i loro tratti somatici.
Grand Odyssey è inziato e iniziato e… il cast era formato da uomini che camminavano e parlavano, uomini che erano “doppi” delle persone sedute a godersi il film.
Ogni spettatore ha un ruolo, ci sono soldati, dottori, scienziati, politici coinvolti nella storia e un supercomputer Toshiba si occupa di tutto.

Non è un fenomeno solitario. Hitachi sta invitando spettatori a un safari nella realtà virtuale con proiezioni 3D cui si interagisce attraverso sensori collegati alle mani. Nella realtà virtuale, gli oggetti visti come solidi possono essere alzati a mezz’aria e analizzati da vicino con le proprie mani.

Cambiando area, una curiosità: NTT DoCoMo ha realizzato dei binocoli che permettono di riconoscere gli oggetti: semplicemente puntando la vista su un oggetto, il binocolo ne restituisce il nome.
DoCoMo spera che questa tecnologia venga sfruttata in maniera intelligente anche in settori particolati; collegato a un database, lo strumento in questione permetterebbe di immagazzinare dati. Una persona potrebbe andare in un negozio, trovare un vestito di proprio gusto e salvarne le caratteristiche, a distanza di qualche tempo trovare lo stesso vestito e confrontare il prezzo con quello visto precedentemente.

Ogni giorno che passa sono sempre più certa che Philip K. Dick abbia previsto il futuro…

I Video di Cineblog