I bambini al cinema, rispettiamoli!

Ci scrive Alberto Prina che ci segnala un fatto avvenuto domenica scorsa e che ha coinvolto il suo piccolo bimbo di 4 anni (e non solo lui!). Domenica 14/6/2006 mi sono recato nel multisala di Lissone con mio figlio di 4 anni per vedere il film “Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti“, con mio grande

di carla


Ci scrive Alberto Prina che ci segnala un fatto avvenuto domenica scorsa e che ha coinvolto il suo piccolo bimbo di 4 anni (e non solo lui!).

Domenica 14/6/2006 mi sono recato nel multisala di Lissone con mio figlio di 4 anni per vedere il film “Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti“, con mio grande rammarico l’orario del film scritto sul biglietto (14.15) non è stato rispettato, di conseguenza; io, ma soprattuto mio figlio, ci siamo dovuti sorbire della pubblicita’, nonostante avessimo pagato un biglietto molto salato. Cosa ben piu’ grave e’ stata la proiezione del trailer di un film thriller (HALF LIGHT, il nuovo thriller soprannaturale con Demi Moore) contenente scene assolutamente inadatte per un minore. Visto che il target di un cartone animato e’ generalmente un pubblico di bambini, reputo sia assolutamente necessario evitare la proiezione di materiale lesivo della sensibilita’ dei minori.

Una copia di questa lettera è stata spedita all’Uci Cinemas, proprietaria del multisala in questione. Speriamo non succeda più. I diritti degli spettatori vanno rispettati, ancor più quelli dei bambini.

I Video di Cineblog