È morta Lietta Tornabuoni

È morta all’età di 79 anni Lietta Tornabuoni, storica firma de La Stampa, giornale con cui collaborava sin dal 1970, e de L’Espresso, sul quale curava ogni venerdì la rubrica dedicata al cinema. Nata a Pisa il 24 marzo 1931, aveva iniziato la gavetta a 18 anni, facendo il critico cinematografico anche per il Corriere.

È morta all’età di 79 anni Lietta Tornabuoni, storica firma de La Stampa, giornale con cui collaborava sin dal 1970, e de L’Espresso, sul quale curava ogni venerdì la rubrica dedicata al cinema. Nata a Pisa il 24 marzo 1931, aveva iniziato la gavetta a 18 anni, facendo il critico cinematografico anche per il Corriere.

La Tornabuoni si trovava nel reparto della seconda clinica neurologica del Policlinico Umberto I di Roma. Era infatti stata ricoverata prima di Natale per una caduta, e in seguito in ospedale è stata colta da tre arresti cardiaci. L’ultima rubrica che la giornalista ha firmato la troveremo in edicola proprio questo venerdì su L’Espresso, dove la Tornabuoni recensisce il film che ha vinto il Festival di Roma Kill Me Please.

Qui trovate il ricordo della redazione de La Stampa, mentre L’Espresso la ricorda con le sue ultime critiche cinematografiche, tra le quali quelle su Hereafter, Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni e Noi credevamo.

I Video di Cineblog