Lone Ranger: Jerry Bruckheimer presenta il logo del ritorno del Ranger Solitario

Sono quasi 4 anni che Jerry Bruckheimer sogna di portare in sala il Ranger Solitario. Lone Ranger, personaggio nato nel 1933 in un programma radiofonico grazie alla penna di George W. Trendle, ispiratosi al mito di Zorro e Robin Hood, ha già avuto una trasposizione televisiva animata, prodotta nel 1980 dalla Filmation in coproduzione con



Sono quasi 4 anni che Jerry Bruckheimer sogna di portare in sala il Ranger Solitario. Lone Ranger, personaggio nato nel 1933 in un programma radiofonico grazie alla penna di George W. Trendle, ispiratosi al mito di Zorro e Robin Hood, ha già avuto una trasposizione televisiva animata, prodotta nel 1980 dalla Filmation in coproduzione con la “Lone Ranger Television, inc”. Nel 2007 si disse che a lavorare sul film ci fossero Ted Elliott e Terry Rossio, con Johnny Depp nei panni di Tonto e George Clooney in quelli del protagonista. In cabina di regia prima si pensò a Mike Newell, fino a quando in casa Disney non hanno assunto un altro sceneggiatore, Justin Haythe, per rimettere mano al progetto. Da un paio di mesi il timone è ufficialmente passato a Gore Verbinski, regista della trilogia dei Pirati e del prossimo Rango, che ritroverà così sulla propria strada ancora una volta Johnny Depp. Per la quarta, ad essere precisi.

Al centro della trama c’è lui, il Ranger Solitario, ovvero un mascherato ranger texano del vecchio West, che galoppa contro le ingiustizie accompagnato da Tonto (un abile e laconico indiano d’America che gli fa da braccio destro) e dal suo cavallo Silver. Attraverso il suo nuovo sito ufficiale Bruckheimer ha diffuso il logo del film, dando così il via al suo nuovo giocattolo. Di notizie certe per ora se ne hanno poche, se non pochissime. Nessuna data d’uscita e nessuna conferma su cast e regia, ma vista l’inattesa sorpresa firmata Bruckheimer, prepariamoci a tutto.

I Video di Cineblog