Il Gioiellino di Andrea Molaioli ha una data d’uscita: il 4 marzo

4 anni dopo l’inatteso e meritato boom de La Ragazza del Lago, 3.003.000 euro incassati, 10 David e Nastri d’Argento, Andrea Molaioli tornerà a breve nei cinema nostrani con l’atteso Il Gioiellino, film che porterà in sala il ‘caso Parmalat’. Distribuita dalla BIM, la pellicola ha da oggi una data ufficiale d’uscita, ovvero il 4



4 anni dopo l’inatteso e meritato boom de La Ragazza del Lago, 3.003.000 euro incassati, 10 David e Nastri d’Argento, Andrea Molaioli tornerà a breve nei cinema nostrani con l’atteso Il Gioiellino, film che porterà in sala il ‘caso Parmalat’. Distribuita dalla BIM, la pellicola ha da oggi una data ufficiale d’uscita, ovvero il 4 marzo 2011. Sceneggiato dallo stesso Molaioli, Gabriele Romagnoli e Lodovica Rampoldi, il film, coproduzione Indigo Film e Babe Films, in collaborazione con Rai Cinema, avrà come protagonista Toni Servillo, che torna così a farsi dirigere da Molaioli dopo il premio Pasinetti al miglior attore vinto a Venezia nel 2007. Al suo fianco Remo Girone, Sarah Felberbaum e Fausto Maria Sciarappa.

Una grande azienda agro-alimentare ramificata nei cinque continenti, quotata in Borsa, in continua espansione verso nuovi mercati e nuovi settori, quello che si dice un gioiellino. Il suo fondatore, Amanzio Rastelli, padre padrone dell’azienda, ha messo ai posti di comando i suoi parenti più stretti: il figlio, la nipote, più alcuni manager di provata fiducia – malgrado i loro studi si fermino al diploma in ragioneria. Un management inadeguato ad affrontare le sfide che pone il mercato. E infatti il gruppo s’indebita. Sempre di più. Non basta falsificare i bilanci, gonfiare le vendite, chiedere appoggio ai politici, accollare il rischio sui risparmiatori attraverso operazioni di finanza creativa sempre più ardite… La voragine è diventata troppo grande e si prepara a inghiottire tutto.

I Video di Cineblog