Oscar 2011: trionfa Colin Firth con Il Discorso del Re – è lui il migliore attore dell’anno

51 anni a settembre, britannico, Coppa Volpi al Festival di Venezia nel 2009 grazie al film A Single Man, Golden Globe e ora Oscar come Miglior Attore Protagonista per Il discorso del re, oltre a due Bafta, due Austin Film Critics Association, un British Independent Film Awards, un Chicago Film Critics Association Awards, un London



51 anni a settembre, britannico, Coppa Volpi al Festival di Venezia nel 2009 grazie al film A Single Man, Golden Globe e ora Oscar come Miglior Attore Protagonista per Il discorso del re, oltre a due Bafta, due Austin Film Critics Association, un British Independent Film Awards, un Chicago Film Critics Association Awards, un London Critics Circle Film Awards, uno Screen Actors Guild Awards e un Washington DC Area Film Critics Association Awards.

Trionfo doveva essere e trionfo è stato per Colin Firth, eletto da pochi minuti Miglior Attore dell’Anno. Lo scorso anno la delusione per la mancata statuetta per la strepitosa prova in A Single Man. A batterlo Jeff Bridges con Crazy Heart. Ora la rivincita, tanto attesa e probabilmente meritata. 16 anni dopo il boom televisivo di Orgoglio e pregiudizio della BBC, che lo vide interpretare un magistrale Mr. Darcy, Firth entra così nell’Olimpo hollywoodiano. Dopo il saltino troverete la sua ‘intera carriera’, da oggi ufficialmente ‘decorata’.

Congratulazioni Colin.

* Another Country – La scelta (Another Country), regia di Marek Kanievska (1984)
* Nineteen Nineteen, regia di Hugh Brody (1985)
* Un mese in campagna (A Month in the Country), regia di Pat O’Connor (1987)
* Apartament Zero, regia di Martin Donovan (1988)
* Valmont, regia di Milos Forman (1989)
* Le ali del successo (Wings of Fame), regia di Otakar Votocek (1990)
* Femme Fatale, regia di Andre R. Guttfreund (1991)
* Mad at the Moon, regia di Martin Donovan (1992) – non accreditato
* The Hour of the Pig, regia di Leslie Megahey (1993)
* Playmaker, regia di Yuri Zeltser (1994)
* Amiche (Circle of Friends), regia di Pat O’Connor (1995)
* Il paziente inglese (The English Patient), regia di Anthony Minghella (1996)
* Febbre a 90º (Fever Pitch), regia di David Evans (1997)
* Segreti (A Thousand Acres), regia di Jocelyn Moorhouse (1997)
* Shakespeare in Love, regia di John Madden (1998)
* La mia vita fino ad oggi (My Life So Far), regia di Hugh Hudson (1999)
* The Secret Laughter of Women, regia di Peter Schwabach (1999)
* Blackadder Back & Forth, regia di Paul Weiland – cortometraggio (1999)
* La fidanzata ideale (Relative Values), regia di Eric Styles (2000)
* Il diario di Bridget Jones (Bridget Jones’s Diary), regia di Sharon Maguire (2001)
* Four Play (Londinium), regia di Mike Binder (2001)
* L’Importanza di chiamarsi Ernesto (The Importance of Being Earnest), regia di Oliver Parker (2002)
* Hope Springs, regia di Mark Herman (2003)
* Una ragazza e il suo sogno (What a Girl Wants), regia di Dennie Gordon (2003)
* La ragazza con l’orecchino di perla (Girl with a Pearl Earring), regia di Peter Webber 2003)
* Love Actually – L’amore davvero (Love Actually), regia di Richard Curtis (2003)
* Trauma, regia di Marc Evans (2004)
* Che pasticcio, Bridget Jones! (Bridget Jones: The Edge of Reason), regia di Beeban Kidron (2004)
* False verità (Where the Truth Lies), regia di Atom Egoyan (2005)
* Nanny McPhee – Tata Matilda (Nanny McPhee), regia di Kirk Jones (2005)
* L’ultima legione (The Last Legion), regia di Doug Lefler (2007)
* And When Did You Last See Your Father?, regia di Anand Tucker (2007)
* Quando tutto cambia (Then She Found Me), regia di Helen Hunt (2007)
* St. Trinian’s, regia di Oliver Parker e Barnaby Thompson (2007)
* Un marito di troppo (The Accidental Husband), regia di Griffin Dunne (2008)
* Mamma Mia!, regia di Phyllida Lloyd (2008)
* Genova – Un luogo per ricominciare (Genova), regia di Michael Winterbottom (2008)
* Un matrimonio all’inglese (Easy Virtue), regia di Stephan Elliott (2008)
* Dorian Gray, regia di Oliver Parker (2009)
* A Single Man, regia di Tom Ford (2009)
* A Christmas Carol, regia di Robert Zemeckis (2009)
* St Trinian’s 2 – The Legend of Fritton’s Gold, regia di Oliver Parker e Barnaby Thompson (2009)
* Main Street – L’uomo del futuro (Main Street), regia di John Doyle (2010)
* Il discorso del re (The King’s Speech), regia di Tom Hooper (2010)
* Steve, regia di Rupert Friend – cortometraggio (2010)

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →