The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 non sarà in 3D

Da tempo se ne parlava, ma solo ora è ufficiale. The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 non sarà in 3D. In arrivo nei cinema italiani il 16 novembre 2011, la pellicola segue di pari passo le mosse del più celebre maghetto, ovvero Harry Potter. Prima la divisione in due parti del capitolo conclusivo,

Da tempo se ne parlava, ma solo ora è ufficiale. The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 1 non sarà in 3D. In arrivo nei cinema italiani il 16 novembre 2011, la pellicola segue di pari passo le mosse del più celebre maghetto, ovvero Harry Potter. Prima la divisione in due parti del capitolo conclusivo, poi il 3D più o meno strombazzato (ma in questo caso mai ufficializzato) ed infine l’annunciato ‘no’ ad una riconversione che molto probabilmente non avrebbe fatto altro che far storcere più di qualche naso.

Diretto da Bill Condon, e con l’intero cast dei primi tre film assolutamente confermato, Breaking Dawn proverà a chiudere dignitosamente una saga che da circa tre anni sbanca i box office. 392 milioni di dollari nel 2008 con il primo capitolo, 709 nel 2009 con il secondo, 698 pochi mesi fa con il terzo. L’obiettivo, neanche troppo velato, è quello di abbattere il miliardo di dollari, con un ultimo capitolo diviso in due parti. La prima, come detto, il 16 novembre del 2011, la seconda, un anno dopo, ovvero il 16 novembre del 2012.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film in 3d

Tutto su Film in 3d →