Stasera in TV, Rocky, con Sylvester Stallone, su Italia 1

Uno dei film più famosi della storia del cinema, il primo grande successo di Sylvester Stallone, autore anche del soggetto e della sceneggiatura.

Che dire di Rocky? Da cosa iniziare? Dalla colonna sonora realizzata da Bill Conti, che divenne ben presto un inno generazionale, nonché una delle musiche più abusate nella storia del cinema? O del personaggio Rocky Balboa, che rese Sylvester Stallone una celebrità mondiale? Dei dialoghi tra il protagonista e l'allenatore Mickey? O del mitico "Adrianaaaa" urlato dallo sconfitto sul ring, ma vincitore per la gente?

Rocky (diretto nel '76 da John G. Avildsen e vincitore di 3 Premi Oscar) è uno dei film, piaccia o non piaccia, che più ha influenzato la filmografia posteriore, ma non solo: è entrato nel linguaggio comune (al pari di Rambo) e nell'immaginario collettivo di più generazioni rendendo Stallone non uomo ma un eroe dal sapore epico. Ci sarebbero voluti svariati sequel malriusciti per appannare la gloria di questo fulgido esordio, che rimane comunque un esempio di grande cinema. Originale e commovente la storia, quella di un pugile derelitto che riesce ad ottenere la sua grande occasione, splendida e impietosa la fotografia, grandiosi i dialoghi, con frasi lanciate come sassi (anzi come pugni) a colpire lo spettatore, senza parlare della colonna sonora inimitabile. Rocky è la storia di un fallito, di uno sconfitto e della sua rivincita morale: non è importante battere il campione, impresa impossibile, ma resistere, dimostrare a sé stesso e alla sua amata di essere un uomo, di saper vivere sempre a testa alta. Un'opera dagli intenti epici, destinata a esaltare un pubblico in cerca di miti e che ha permesso a tanti di noi di identificarsi con l'eroe. Ora appare ingenuo e favolistico, soprattutto se paragonato a The Wrestler, ma pensando a quando fu girato risulta veramente un capolavoro. Da rivedere periodicamente.

Cast


Sylvester Stallone: Rocky Balboa
Carl Weathers: Apollo Creed
Burgess Meredith: Mickey Goldmill
Talia Shire: Adriana Pennino
Burt Young: Paulie Pennino
Tony Burton: Tony "Duke" Evers
Thayer David: Jergens
Joe Spinell: Tony Gasco

Trama


Rocky Balboa è un pugile di Philadelphia: ormai non più giovanissimo viene spesso rimproverato dal suo allenatore Mickey, che non lo giudica in grado di sfondare. Per sopravvivere aiuta uno strozzino a recuperare i crediti e la sua vita sembra giunta a un punto morto: un giorno il suo amico Paulie gli organizza un appuntamento con la sorella Adriana, una ragazza timida e timorata. Lentamente tra i due nasce un sentimento. Contemporaneamente arriva in città Apollo Creed, il grande campione dei pesi massimi: il suo sfidante ha dato forfait, così il suo agente trova il nome di Rocky Balboa, lo "Stallone italiano" sull'annuario dei pugili e gli propone di sfidare il campione...

  • shares
  • Mail