Zorro Reborn, un reboot post-apocalittico per lo spadaccino mascherato?

Sono passati sei anni da quando Martin Campbell (Casino Royale) ha riportato The Legend of Zorro (a sua volta sequel di La Maschera di Zorro) al cinema, grazie alla coppia composta da Antonio Banderas e Catherine Zeta-Jones. Allora si incassarono oltre 46 milioni di dollari, mentre il primo film oltre 96, motivi decisamente interessanti per



Sono passati sei anni da quando Martin Campbell (Casino Royale) ha riportato The Legend of Zorro (a sua volta sequel di La Maschera di Zorro) al cinema, grazie alla coppia composta da Antonio Banderas e Catherine Zeta-Jones. Allora si incassarono oltre 46 milioni di dollari, mentre il primo film oltre 96, motivi decisamente interessanti per valutare l’idea di un terzo film.

Il Los Angeles Times di oggi ha infatti appena pubblicato la notizia che la 20th Century Fox avrebbe in programma il “reboot” del marchio con Zorro Reborn, che (rabbrividiamo all’idea) dovrebbe portare l’eroe mascherato lontano dalle terre aridei di California e Messico per proiettarlo in una sorta desolato futuro post-apocalittico (avete letto bene, Zorro meets Mad Max!).

In questa versione Zorro non sarà il solito paladino della giustizia, piuttosoto un vigilante solitario in cerca di vendetta, in un western con toni che ricordano quelli di Non è un paese per vecchi (oh my god! n.d.r.). Il film sarà diretto da Rpin Suwannath, uno specialista delle pre-visualizzazioni grafiche che ha lavorato per film come X-Men e Matrix.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Reboot

Tutto su Reboot →