• Film

Dal 29 aprile al cinema: Angèle e Tony, I baci mai dati, Diciottanni – Il mondo ai miei piedi, Malavoglia, Noi, insieme, adesso – Bus Palladium, Notizie degli scavi, Il sesso aggiunto, Source Code, Thor

Esordi. Ce ne sono un sacco in uscita nelle nostre sale da questo venerdì, ma non è esattamente di questo che vogliamo parlare (anche se, fra tutti quelli che vengono distribuiti, anche italiani, vi consigliamo di dare un’occhiata al bel Angèle e Tony, anche solo per Clotilde Hesme). Ma vogliamo parlare di esordi rapportati alla


Esordi. Ce ne sono un sacco in uscita nelle nostre sale da questo venerdì, ma non è esattamente di questo che vogliamo parlare (anche se, fra tutti quelli che vengono distribuiti, anche italiani, vi consigliamo di dare un’occhiata al bel Angèle e Tony, anche solo per Clotilde Hesme). Ma vogliamo parlare di esordi rapportati alla carriera successiva di un regista. Prendiamo Kenneth Branagh, regista e attore “shakesperiano”, regista teatrale, la cui ultima fatica non a caso era stato il teatrale Sleuth, molto discusso, amato e odiato. Aveva esordito con l’ottimo Enrico V, dove se vi ricordate di battaglie non ne mancavano: e se si pensa che Thor è il più shakesperiano cinecomics della Marvel, allora si capisce con certezza il perché si trovi curiosamente lui al timone dell’operazione. Prendiamo infine Duncan Jones, il figlio di David Bowie che un paio di anni fa aveva esordito con quel gioiellino di Moon. Il film era costato circa 5 milioni di dollari. Oggi dirige Source Code: costato più di 30 milioni. Ma i soldi pare non abbiano dato alla testa a Duncan, che con la sua opera seconda (spesso la più difficile per un regista) ha convinto quasi tutti. Quando ad Hollywood c’è talento, coraggio e coerenza, e l’esordio non è solo un caso isolato.

Di seguito trovate le trame di tutti i film, i trailer italiani e le nostre recensioni.

Angèle e Tony: Normandia. Angèle è appena uscita dal carcere dopo aver scontato una pena perché coinvolta in un incidente dove è morto il marito. Il figlio è stato affidato ai nonni paterni. Tony invece è un pescatore che vive con la madre vedova, dopo che il padre è scomparso in mare. Entrambi stanno cercando qualcuno a cui legarsi. La donna cerca una relazione stabile per iniziare una nuova vita e mette un annuncio sul giornale, a cui l’uomo risponde… Esordio nel lungometraggio di Alix Delaporte; con Clotilde Hesme e Grégory Gadebois. Presentato nella Settimana della critica di Venezia 2010. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

I baci mai dati: Manuela ha 13 anni e vive a Catania. Un giorno si inventa una nuova realtà: dice che può fare miracoli. La popolazione le crede e per lei il mondo cambia improvvisamente: tutti le chiedono aiuto, per qualsiasi cosa, dal lavoro all’amore, dalla salute ai soldi. Manuela comincia a spaventarsi e vorrebbe smettere, ma… Il nuovo film di Roberta Torre; con Beppe Fiorello, Donatella Finocchiaro, Piera Degli Esposti, Carla Marchese e Pino Micol. Film d’apertura di Controcampo italiano a Venezia 2010 e in concorso al Sundance. Qui il trailer italiano.

Diciottanni – Il mondo ai miei piedi: Ludovico è un ragazzo di 18 anni bello ed affascinante. Orfano, ha vissuto da sempre con lo zio. Con le donne ha un rapporto particolare, specie con quelle più grandi. Ludovico però si innamora di Giulia, amante dello zio, e… Film drammatico diretto da Elisabetta Rocchetti; con Marco Rulli, Alessia Barela e Monica Cervini. Premio della Critica e Premio Miglior Attore al Terra di Siena Film Festival 2010. Qui il trailer italiano.

Malavoglia: ‘Ntoni Malavoglia assiste a uno sbarco di clandestini. Sulla nave c’è Alef, che approfittando della confusione riesce a scappare. ‘Ntoni l’aiuta; gli trova un lavoro nelle serre e una casa nel vicolo dove abita con la sua famiglia. I Malavoglia sono pescatori. Possiedono una barca, la Provvidenza, e una casa, che tutti chiamano “La casa del Nespolo”. La famiglia è composta dal nonno Padron ‘Ntoni, da Bastianazzo, dalla moglie Maruzza e dai figli ‘Ntoni, Mena, Alessi e Lia. ‘Ntoni ha vent’anni e gli altri sono tutti più piccoli. Sono ragazzi poveri, che a malapena hanno finito le scuole dell’obbligo. Una notte la Provvidenza fa naufragio e Bastianazzo muore. La famiglia inizia così a disgregarsi… Dopo Rosso Malpelo, Pasquale Scimeca torna a guardare a Giovanni Verga. Con Antonio Ciurca, Giuseppe Firullo, Omar Noto, Doriana La Fauci e Greta Tomasello. Presentato a Venezia 2010 in Orizzonti. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Noi, insieme, adesso – Bus Palladium: Parigi, anni 80. Lucas, Manu, Philippe, Jacob e Mario sono amici fin dall’infanzia. Passano le serate suonando al Bus Palladium, un noto locale, in cerca di realizzare il loro sogno: sfondare come rock band. Quando i Lust (il nome del gruppo) iniziano ad avere successo, l’equilibrio inizia a vacillare. Anche per colpa dell’arrivo di Laura… Opera prima dell’attore Christopher Thompson. Con Arthur Dupont, Marc-André Grondin e Elisa Sednaoui. Fuori concorso al Torino Film Festival. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.

Notizie degli scavi: “Il Professore” è un uomo di 40 anni che lavora come tuttofare in una casa equivoca di Roma. La sua vita viene scossa dalla conoscenza della Marchesa, una prostituta che ha tentato di suicidarsi per una delusione d’amore. Lui si reca in ospedale e i due cominciano a conoscersi. Un episodio però lo scuote ulteriormente: la visita agli scavi di Villa Adriana, a Tivoli. Il nuovo film di Emidio Greco; con Giuseppe Battiston, Ambra Angiolini, Iaia Forte e Giorgia Salari. Presentato a Venezia 2010 in Controcampo italiano. Qui il trailer italiano.

Il sesso aggiunto: Alan è un tossicodipendente che vive la sua fragilità in balia di un’esistenza fatta di contraddizioni. La percezione di aver smarrito se stesso e il suo inconscio desiderio di ritrovarsi, lo portano a compiere un percorso di auto-psicanalisi fino a sentire pulsare dentro di sé, dopo tanto, quel “dio” che è in ciascuno di noi. È proprio quel “dio”, “l’amore”, che può permettere a chiunque di uscire da ogni forma di dipendenza, da ogni forma di schiavitù… Opera prima di Francesco Antonio Castaldo. Con Giuseppe Zeno, Myriam Catania e Valentina D’Agotino. Qui il trailer italiano.

Source Code: il pluridecorato capitano Colter Stevens si sveglia nel corpo di un uomo sconosciuto. Scopre poi di far parte di una missione per trovare l’attentatore che ha messo una bomba su un treno di pendolari a Chicago. Una missione diversa da tutte quelle a cui ha preso parte in passato, un esperimento governativo chiamato Source Code (codice sorgente), un programma che gli permette di vivere gli ultimi 8 minuti della vita di un altro uomo. Mentre l’attentatore minaccia di colpire un secondo obiettivo molto più grande e di uccidere milioni di persone nel centro di Chicago, Colter rivive l’incidente più e più volte, raccogliendo ogni volta indizi, fino a riuscire a risolvere il mistero e prevenire il prossimo attacco. Opera seconda di Duncan Jones, regista di Moon; con Jake Gyllenhaal, Michelle Monaghan, Vera Farmiga e Jeffrey Wright. Qui il trailer italiano.

Thor: il potente Thor è un guerriero potente ma arrogante, le cui azioni irresponsabili rimettono in moto una antica guerra. Thor viene mandato sulla Terra dal padre Odino ed è costretto a vivere tra gli umani. Una giovane e bella scienziata, Jane Foster, inizia ad avere una profonda influenza su di lui, e finisce per diventare il suo primo amore. E’ qui sulla Terra che Thor impara cosa serve per diventare un vero eroe quando il villain più pericoloso del suo mondo manda le sue forze oscure per invadere la Terra… Kenneth Branagh porta al cinema il più shakesperiano cinecomics della Marvel. Con Chris Hemsworth, Natalie Portman, Tom Hiddleston e Stellan Skarsgård. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano. (Da mercoledì in sala) In 3D.