• Film

66 milioni di dollari al box office Usa per Thor

Sarà riuscito Thor a battere gli incassi di Iron Man? Scopriamolo insieme…



3,955 copie, per un primo weekend soddisfacente, ma non straordinario. Thor conquista il box office americano, incassando 66 milioni di dollari in 72 ore, come indovinato dal 22% di voi al FantaBoxOffice. 16,688 dollari la media per sala, per un esordio inferiore a quelli fatti registrare da Iron Man e Iron Man 2, che incassarono 98 e 128 milioni di dollari, ma anche di Wolverine fermatosi a quota 85, e di poco superiore a Hulk, arenatosi a quota 55 nel 2008. Grazie agli ulteriori 46 milioni di dollari incassati in tutto il mondo, il film si avvicina ai 250 milioni di dollari raccolti worldwide, dopo esserne costati 150. L’impressione è che negli States sarà impossibile raggiungere il traguardo dei 200 milioni di dollari, con il tetto dei 150/170 più alla portata. Calo pesante ma assolutamente immaginabile per Fast and Furious 5, dopo il boom da record della settimana scorsa, con un secco -62.3% sugli incassi. Grazie ai 32 milioni di dollari incassati nelle ultime 72 ore, Fast Five arriva a quota 140 milioni di dollari, dopo esserne costati 125, che diventano 325 in tutto il mondo.

3° e 4° piazza per due altre new entry, ovvero Jumping the Broom e Something Borrowed. Poco meno di 14 i milioni di dollari incassati dal film della Tristar, costatone poco più di 6, seguito dalla commedia romantica della Warner, riuscito ad incassare 13 milioni di dollari, dopo esserne costati 35. Scende così dalla 2° alla 5° posizione Rio, arrivato ai 115 milioni di dollari casalinghi, che diventano addirittura 407 in tutto il mondo, seguito da Come l’Acqua per gli Elefanti, che tocca quota i 41 milioni casalinghi, dopo esserne costati 39. Settima posizione e 48 milioni di dollari per Madea’s Big Happy Family, con Prom 8°, e arrivato agli 8 milioni di dollari, seguito dall’ottimo Soul Surfer, più che soddisfatto con i suoi 39 milioni di dollari, e Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti 2, deludentissimo con i suoi 7 milioni di dollari raccolti in 10 giorni di programmazione.

Da segnalare infine l’esordio di The Beaver, lanciato in appena 22 copie dalla Summit, e riuscito ad incassare ‘solo’ 104,000 dollari, con una media per sala di 4,727. Far uscire un film di Jodie Foster e con Mel Gibson protagonista in una manciata di sale, ovvero l’inimmaginabile fino a pochi anni fa. Weekend non particolarmente ricco il prossimo, grazie agli arrivi di Bridesmaids e Priest. Riusciranno a spodestare Thor dal trono?