This Must Be The Place di Paolo Sorrentino punta agli Oscar

Uscito da Cannes a mani vuote, This Must Be The Place punta ora alla statuetta più importante…



Sbollita la delusione Cannes, che l’ha accolto con un mare di applausi per poi lasciarlo a bocca asciutta, This Must Be The Place di Paolo Sorrentino punterà ora agli Oscar. A parlarne apertamente al Corriere della Sera, per la prima volta, Giampaolo Letta, AD di Medusa che ha coprodotto la pellicola. Queste le sue parole:

“La delusione è forte ed è inutile negarla, ma siamo consapevoli di aver fatto un grande film, che ha avuto dieci minuti di applausi e tante recensioni positive che hanno sottolineato il talento libero e originale di Paolo. Purtroppo in una competizione entrano in gioco diversi fattori”. “Ci batteremo per la candidatura italiana agli Oscar”.

Anche Domenico Procacci della Fandango, coproduttore di Habemus Papam, è dispiaciuto del mancato premio del film di Moretti, ma senza arrivare a farne una tragedia. “Ai festival l’atteggiamento giusto è concentrarsi su ciò che è succede, come viene recepito un film, se viene preso in distribuzione all’estero, e noi l’abbiamo venduto a più di 36 Paesi, dall’Australia a Taiwan. Il verdetto della giuria è frutto di dinamiche difficili da poter indovinare, se alla fine cambi uno o due componenti della giuria cambiano tutti i premi“.

Da noi già recensito, This Must Be The Place, lo ricordiamo, approderà nei cinema italiani a novembre. Per ora non ci resta che attendere, e incrociare le dita.

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →