• Film

L’Ultimo dei Templari: promozione ‘stregata’ nel cuore di Roma – ecco le foto e il video

L’Ultimo dei Templari sbarca al cinema e come per magia Roma torna indietro nel tempo, con una strega in giro per la città

Uscito oggi in poco meno di 400 copie, L’Ultimo dei Templari si è concesso nella giornata di ieri una promozione alquanto particolare per le vie della Capitale. Dalle ore 10.00 alle 19.00 circa, Piazza di Porta Capena, Via di San Gregorio, Via Celio Vibenna, Via dei Fori Imperiali, Piazza Venezia, Via del Corso, Via del Tritone, Piazza San Silvestro, Via della Mercede, Via di Propaganda, Piazza di Spagna, Via del Babuino e Piazza del Popolo si sono infatti trasformate in ‘set viventi’. Perché per un giorno Roma è andata indietro nel tempo, nel XIV secolo, epoca di guerre e di superstizione. Una pericolosa ragazza accusata di stregoneria, imprigionata all’interno di una lugubre e tetra carrozza, ha infatti percorso le vie del Centro capitolino.

Ad ideare la campagna Medusa Film, in collaborazione con Jera Communication, con due cavalieri Templari e un prete ad ‘accompagnare’ l’inquietante carro. Al termine del percorso, come nel film, un effetto speciale, un incantesimo terrificante da cui nemmeno la Città Eterna potrà salvarsi, che ha coinvolto il pubblico. Diretto da Dominic Sena, e con Nicolas Cage, Ron Perlman e Stephen Campbell Moore protagonisti, il film è stato da noi già recensito.

In un medioevo che ci riporta al tempo delle crociate, due cavalieri che hanno fatto voto di proteggere la religione cristiana dagli infedeli scelgono di disertare quando si rendono conto che sono troppi gli innocenti che cadono sotto l’ombra delle croce. Nel viaggio di ritorno dalla Terra Santa, i due cavalieri si imbattono in una epidemia di pestilenza tanto devastante da sembrare opera di una strega. Almeno questa è la giustificazione che i vegliardi della Chiesa danno di tanta violenza. Accusati di tradimento, l’unica via di salvezza per i cavalieri è quella di scortare una donna accusata di essere la strega a causa di tutto questo dolore verso una città dove alcuni monaci dovranno compiere un rituale per liberare la regione dal sortilegio maligno. Nessuno può immaginare che un pericolo ben più grande si nasconde nell’anima e nel corpo della ragazza….