Transformers 3 continua a volare al box office americano: incassati 261 milioni di dollari

Aspettando l’arrivo di Harry Potter 7, Transformers 3 continua a dominare il box office americano, avendo incassato fino ad oggi ben…



Il film più visto del 2011. In appena 12 giorni Transformers 3 ha già segnato il box office americano, superando il totale raccolto in patria da Una notte da Leoni 2 e I Pirati dei Caraibi 4 in quasi 2 mesi di programmazione. Avendo incassato altri 48 milioni di dollari negli ultimi 3 giorni, il film della Paramount ha infatti toccato quota 261 milioni di dollari. -51.9% sugli incassi, rispetto al -61.2% del secondo capitolo, che al suo secondo fine settimana incassò 42 milioni di dollari, arrivando a toccare quota 293. Il vantaggio di Transformers 2 nei confronti del capitolo 3 tende quindi ad assottigliarsi, grazie ad una tenuta apparentemente maggiore e all’ovvio sovrapprezzo del 3D. Worldwide la pellicola tocca quota 650 milioni di dollari. Esordio in seconda posizione per Horrible Bosses, ennesima commedia R Rated di successo di quest’estate americana, dopo i boom di Una notte da Leoni 2, Le amiche della Sposa e Bad Teacher. Sono infatti 28 i milioni di dollari incassati dal film della Warner, con una media per sala di 9.257 dollari e un budget iniziale di ‘appena’ 35 milioni. Altra new entry e altra commedia in terza posizione, con Zookeeper. Dopo il boom di Paul Blart: Mall Cop (146 milioni) c’era attesa per il ritorno in sala di Kevin James in veste di mattatore, ma il successo sperato non si è verificato. Costata 80 milioni di dollari, per via della CG utilizzata nella realizzazione dei vari animali, la commedia della Sony/Columbia non è andata oltre i 20 milioni di dollari, con una media per sala di 6.031 dollari. Ci si attendeva di più.

Quarta posizione e calo drastico per Cars 2, arrivato ai 149 milioni di dollari, e ormai quasi certo di non riuscire ad abbattere il muro dei 200 milioni casalinghi, con Bad Teacher sempre più sorprendente, grazie ai 79 milioni di dollari incassati fino ad oggi. Calo pesante e flop certificato per Larry Crowne, scivolato in sesta posizione e riuscito ad incassare appena 6 milioni nell’ultimo fine settimana, arrivando ad un totale di 26 milioni di dollari. Ne è costati solo 30, ma visti i due protagonisti (Tom Hanks/Julia Roberts) c’era da aspettarsi tutt’altro risultato. Chi può brindare al successo è invece Super 8, arrivato ai 118 milioni di dollari, con Monte Carlo deludente dinazi ai suoi 16 milioni di dollari raccolti in 10 giorni. Sono invece 57 i milioni di dollari di I Pinguini di Mr. Popper, solo 109 quelli raccolti dal disatroso Lanterna Verde, mentre chi è arrivato ad un passo dalla storia è Midnight In Paris. Sono infatti 38 i milioni di dollari incassati dall’ultimo film di Woody Allen, ormai certo di abbattere la storica soglia dei 40 milioni casalinghi, traguardo raggiunto solo da Hannah e le sue sorelle tra i film del leggendario regista. Inflazione ovviamente esclusa, Midnight In Paris diventerà a breve il film i Woody Allen che più ha incassato sul suolo americano.

Fine settimana a dir poco atteso il prossimo, grazie allo sbarco di Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2, ultimo capitolo di una saga leggendaria. Da battere ci saranno i 125 milioni di dollari incassati all’esordio dalla Parte 1, senza aiuto del sovrapprezzo 3D, per un titolo che punta con forza a frantumare record. Ma ce la farà?

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film in 3d

Tutto su Film in 3d →