Stasera in tv: "U.S. Marshals - Caccia senza tregua" su Rete 4

Rete 4 stasera propone "U.S. Marshals - Caccia senza tregua", action-thriller del 1998 diretto da Stuart Baird (Decisione critica) e interpretato da Tommy Lee Jones, Wesley Snipes e Robert Downey Jr..

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Tommy Lee Jones: Marshal Samuel "Sam" Gerard
Wesley Snipes: Mark J. Sheridan
Robert Downey Jr.: Agente speciale John Royce
Joe Pantoliano: Marshal Cosmo Renfro
Daniel Roebuck: Marshal Bobby Biggs
Irène Jacob: Marie Bineaux

Doppiatori italiani

Dario Penne: Marshal Samuel "Sam" Gerard
Francesco Pannofino: Mark J. Sheridan
Sandro Acerbo: Agente Speciale John Royce
Roberto Chevalier: Marshal Cosmo Renfro

 

La trama


 

L'agente Sam Gerard (Tommy Lee Jones) con la sua squadra di federali è sulle tracce di un misterioso assassino in fuga, tale Mark Roberts (Wesley Snipes) che però si proclama innocente e cerca di scoprire chi lo ha incastrato per un duplice omicidio.

Suo malgrado Gerard si vede affiancare un altro agente federale, John Royce, che non conosce e di cui fatica a fidarsi. Dopo una caccia serrata tra Chicago e New York, Gerard scopre la vera identità di Roberts: si tratta di un agente in servizio di nome Sheridan, ex marine, ex CIA, che di recente ha operato sotto copertura come killer e senza alcun legame ufficiale con il governo...

 

Il nostro commento


 

U.S. Marshals è una furba operazione a mezza via tra il sequel e lo spin-off che usa la medesima trama del thriller Il fuggitivo con Harrison Ford ribaltando il punto di vista e preferendo puntare l’attenzione sugli inseguitori. Ad inseguire troviamo un ligio Tommy Lee Jones proprio come nel film con Harrison Ford, mentre nel ruolo del braccato c'è l'icona action Wesley Snipes scelta che vorrebbe porre l'accento, in realtà senza troppa enfasi, sulla connotazione "action" dell'operazione. Purtroppo non bastano una manciata di modifiche a rendere il risultato finale in qualche modo alternativo e quindi l'intero film risulta minato da una persistente sensazione di "già visto" che rievoca non solo "Il Fuggitivo" ma in alcuni momenti anche l'originale Rambo. Tra i punti di forza del film indubbiamente un cast notevole e tutti gli elementi, anche se reiterati, che hanno fatto dell'originale con Harrison Ford un rimarchevole action-thriller.

 

Curiosità




  • Il film scritto da Roy Huggins e John Pogue è un sequel del thriller del 1992 Il fuggitivo, che a sua volta si basava sull'omonima serie tv anni '60 creata da Huggins. Gli avvenimenti descritti nel racconto non coinvolgono il protagonista del film originale, il dottor Richard Kimble impersonato da Harrison Ford. La trama è invece incentrata su un diverso fuggitivo interpretato da Wesley Snipes, che tenta di eludere i funzionari del governo sullo sfondo di un complotto internazionale. Tuttavia alcuni degli attori del film precedente, che interpretavano membri dei Marshal, in questo sequel riprendono i loro ruoli.

  • L'aereo a reazione che si schianta al suolo nel film si trova attualmente in una cava di roccia allagata vicino Mermet in Illinois. La cava è un parco immersione per sommozzatori.

  • La pistola in dotazione all'agente speciale John Royce è una Taurus PT945 calibro 45.

  • Nella sceneggiatura originale Sam Gerard (Tommy Lee Jones) entrava in scana vestito da prete. Il regista Stuart Baird e la costumista Louise Frogley non hanno trovato questo abbastanza interessante così optarono per un costume da pollo.

  • Per girare le scene in aereo il regista Stuart Baird e lo scenografo Maher Ahmad hanno consultato veri piani volo che riguardavano il trasferimento di detenuti, ma sono rimasti delusi nello scoprire che sembravano proprio come normali piani di volo, quindi hanno reso il tutto un po' più interessante (vedi la gabbia).

  • Il pilota del 727 è interpretato da Steve King un vero pilota di aereo.

  • Per girare la scena del disastro aereo la produzione ha acquistato in leasing un vero Boeing 727 da un proprietario di casinò di Las Vegas, ha acquistato anche due fusoliere per le scene post-incidente e ha costruito un modello da 1000$ per il momento dell'impatto. La scena dello schianto è stata girata su una strada in miniatura lunga 365 metri, con un modello di aereo da 45 kg che si muoveva a 96 km/h. Poiché si doveva girare la sequenza in un unico ciak, è stata filmata in contemporanea da 9 macchine da presa. La sequenza è stata principalmente diretta dal supervisore degli effetti visivi Peter Donen, e in totale, l'intera scena ha richiesto il lavoro di 75 persone nell'arco di 6 mesi.

  • Le scene della fusoliera in acqua sono state girate nel fiume Ohio in Illinois, mentre tutti gli interni dell'aereo sono stati girati su set a Chicago, con la fusoliera collegata ad un compleso sistema di sospensione cardanica complesso al fine di simulare i sobbalzi dello schianto. Per le scene in cui l'aereo sottosopra e affonda in acqua, la scena è stata girata nella vera fusoliera capovolta immerso in un serbatoio d'acqua.

  • Le scene delle palude sono state girate sul lago Reelfoot in Tennessee, nella stessa location utilizzata per i film L'albero della vita (1957) e La calda notte dell'ispettore Tibbs (1967).

  • A Wesley Snipes non piace girare le scene in cui lui è in acqua (nel film ce ne sono due) perché lui non sa nuotare.

  • Quando Sheridan (Wesley Snipes) affitta un appartamento di fronte alle Nazioni Unite dice il padrone di casa "E' perfetto". Questa è esattamente la stessa frase usata da Richard Kimble (Harrison Ford) quando prende in affitto un appartamento ne Il fuggitivo.

  • Per la scena in cui Sheridan (Wesley Snipes) sfugge lanciandosi su un treno in movimento, che è stata girato ad East Harlem a New York  lo stuntman Clay Donahue Fontenot ha eseguito la scena di stunt esattamente come si vede nel film, si è lanciato da un edificio lungo un cavo rinforzato di 21 metri ed è atterrato sul tetto di una stazione ferroviaria a fianco di un treno in movimento. A causa della difficoltà logistica della scena nessuna rete di protezione o airbag sono stati utilizzati, riuscendola a girare in un solo ciak. Ci sono voluti dieci settimane per pianificare la scena e otto ore per prepararla, per una durata nel film di soli sette secondi.

  • Tutti gli ambienti interni degli uffici dei Marshal sono stati girati al 20° piano del 444 North Michigan Avenue a Chicago, stessa identica location utilizzata per le riprese degli interni degli uffici ne Il fuggitivo (è stato utilizzato anche lo stesso piano).

  • A Robert Downey Jr. non è piaciuto lavorare al film e in un'intervista poco dopo la sua uscita ha detto che "forse è il peggiore film d'azione di tutti i tempi".

  • Samuel L. Jackson era stato originariamente lanciato per il ruolo di Mark Sheridan.

  • Il film il cui budget non è stato reso noto ha incassato nel mondo circa 102 milioni di dollari.


 

La colonna sonora




  • Le musiche originali del film sono di Jerry Goldsmith (Premio Oscar per Il presagio) che torna a collaborare con il regista Stuar Baird dopo aver musicato "Decisione critica".

  • Da notare come la partitura di Jerry Goldsmith per questo film ricordi quella scritta dal compositore per Rambo, in special modo nelle tracce 4 e 8 ("Swamp Search" / "The Front Gate").

  • La colonna sonora include anche il brano "Brother" di Kim Cuda.


 

TRACK LISTINGS:

1. Nuggets & Bullets

2. Sinking Plane

3. Heading For The Swamp

4. Swamp Search

5. Eyes On The City

6. Airport Locker

7. Following Chen

8. The Front Gate

9. Free To Go

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

 

  • shares
  • Mail