Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 vola al botteghino italiano: superati i 15 milioni di euro

Dopo il boom dei primi 5 giorni di programmazione, con poco più di 10 milioni di euro incassati, Harry Potter ha continuato a macinare incassi al botteghino nostrano, arrivando ai 15 milioni di euro



Un risultato sinceramente inatteso, per non dire impronosticabile. Dopo il boom dei primi 5 giorni di programmazione, con poco più di 10 milioni di euro incassati, Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2 ha continuato a macinare incassi al botteghino nostrano. Più di 4 i milioni di euro incassati da lunedì a giovedì, per un totale arrivato ai 15.058.321 euro, con 1.952.251 ticket staccati. Con questo secondo weekend a disposizione, e ormai alle porte, il film potrebbe già abbattere il totale segnato dal capitolo precedente, tanto da dare quasi per certo l’abbattimento del muro dei 20 milioni, con il tetto dei 23/25 diventato clamorosamente alla portata.

Nicola Maccanico, direttore generale Warner Bros. Pictures Italia, ha commentato al sito E-Duesse:

«Dopo dieci anni straordinari la conclusione della saga di Harry Potter si è tramutata in un vero fenomeno culturale ed un successo così enorme è motivo di profondo orgoglio ed emozione per tutti noi. J.K. Rowling con la sua creatività unica, i produttori, i cineasti ed il cast hanno definitivamente garantito ad Harry Potter e alle sue avventure un posto indelebile nella storia del cinema».

Se in Italia ride, nel resto del mondo il maghetto si sbellica dalle risate. Perché sono diventati addirittura 640,187,891 i milioni di dollari incassati in tutto il mondo. 214,887,891 dollari solo negli Usa, mentre ben 425,300,000 fuori dal territorio americano. Domenica sera, incredibile ma vero, il film dovrebbe superare gli 800 milioni, in appena 12 giorni di programmazione.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film in 3d

Tutto su Film in 3d →