• Film

Daniel Craig troppo magro per James Bond?

A novembre del 2012 lo rivedremo al cinema nei panni di James Bond, ma in questi mesi dovrà faticare per rimettere peso e muscoli. Perché Daniel Craig è troppo dimagrito, facendo suonare l’allarme in casa 007



Allarme Bond, James Bond. Se la produzione del 23° capitolo è finalmente alle porte, dopo mesi e mesi di sfiancanti rinvii, è Daniel Craig a far preoccupare. Perché l’attore, a breve in sala con Cowboy & Aliens, sarebbe troppo dimagrito. A lanciare l’allarme al Daily Mirror una fonte interna, rimasta ovviamente anonima, alla casa di produzione:

“L’ultima cosa che vogliamo e’ un Bond mingherlino . Lo rivogliamo tonico come era nelle scene in costume da bagno in ‘Casino Royale’. Si era pompato originariamente per il ruolo e vogliamo che lo faccia di nuovo. Dovra’ tirare su un sacco di pesi nei prossimi mesi”.

Una faticata non da poco per Craig, calato di ben sei chili per interpretare “Cawboys and Aliens” di Jon Favreau. “Non volevo essere grosso, volevo essere il tipo pelle e ossa, perché questo e’ il genere di cowboy che mi e’ sempre piaciuto, secco, tipo Lucky Luke“. Queste le parole con cui Daniel ha spiegato il perché del crollo della massa muscolare, da recuperare immediatamente in pochi mesi.

A dirigere Bond 23 Sam Mendes, regista di American Beauty, Revolutionary Road ed Era mio padre, con un set affollato e calpestato da attori del calibro di Ralph Fiennes, Rhys Ifans, Javier Bardem, Naomie Harris e Judi Dench. Quando vedremo in sala il 23° capitolo di James Bond? Il 9 novembre 2012.

I Video di Cineblog