• Film

Stasera in TV, Hulk con Eric Bana, su Italia 1

Spettacolare e ricco di grandi effetti visivi non riscosse il successo sperato. Gli effetti visivi non bastano però a colmare alcune lacune nella sceneggiatura.

L’evoluzione dei visual effect e la loro applicazione nel cinema, portò alla Marvel, storica casa editrice di fumetti (pardon comics) una nuova età dell’oro, dal momento che portare sullo schermo le esagerate avventure dei loro eroi non era più impossibile. Per girare Hulk, film tratto da uno dei personaggi più famosi e apprezzati della Marvel, l’uomo comune (nella famosa serie tv anni ’80 interpretato da Lou Ferrigno) che quando si arrabbia diventa verde ed enorme e distrugge tutto ciò che incontra, venne chiamato nientemeno che Ang Lee, regista taiwanese reduce dall’Oscar ottenuto due anni prima con La Tigre e il Dragone. Come protagonista fu invece scelto il possente australiano Eric Bana, che all’epoca aveva da poco ottenuto un ruolo in Black Hawk Down e che grazie a questo film sarebbe divenuto una star in seguito protagonista di Troy e Munich. Gli ingredienti per un ottimo film di genere c’erano tutti, ma purtroppo il film insiste pesantemente sulla parte visual a scapito della storia e della sceneggiatura: stiamo certo parlando di un film tratto da un fumetto, ma i dialoghi e le qualità attoriali sono sempre importanti e l’unico vero interprete che si eleva dalla mediocrità è il veterano Nick Nolte, nei panni del padre di Bruce Banner. Per il resto godetevi pure il mostro verde che sgretola montagne e lancia carri armati come fossero giocattoli.

Cast

Eric Bana: Bruce Banner
Jennifer Connelly: Betty Ross
Nick Nolte: David Banner
Josh Lucas: magg. Glenn Talbot
Sam Elliott: Thaddeus “Thunderbolt” Ross
Cara Buono: Edith Banner

Trama

Negli anni ’60 lo scienziate David Banner lavora a un segretissimo progetto del governo USA volto a difendere il sistema immunitario umano dalle pestilenze. Dopo una serie di fallimentari esperimenti David decide di usare sé stesso come cavia: anni dopo sua moglie darà alla luce Bruce, che una volta crescuto intraprende le orme del padre come scienziato. Esposto per errore a una letale dose di raggi gamma, Bruce non muore ma subisce una mutazione che, se debitamente sollecitato, lo trasforma in un colossale mostro verde che distrugge tutto ciò che incontra.

I Video di Cineblog