Kick-Ass 2: le recensioni dagli Usa

Uno sguardo alle parole dei critici al secondo capitolo targato “Kick-Ass”

di carla

Mentre scrivo il sito RottenTomatoes non è molto positivo verso Kick-Ass 2: 28% di critica positiva. Dopo aver letto la nostra recensione, vediamo cosa dicono dagli Usa… A voi è piaciuto o no?

    Kick-Ass 2 è diretto e sceneggiato da Jeff Wadlow con Jim Carrey, Daniel Kaluuya, Christopher Mintz-Plasse, Aaron Johnson, Chloë Grace Moretz, John Leguizamo, Lyndsy Fonseca, Clark Duke, Morris Chestnut.

Stephen Whitty – Newark Star-Ledger: Se funziona è grazie al precoce talento di Chloë Grace Moretz, che porta praticamente tutto il film sulle sue piccole spalle.

John DeFore – Hollywood Reporter: il sequel offre cattiveria R-rated e azione per gli appassionati.

Chris Nashawaty – Entertainment Weekly: Quello che una volta era scioccante ora suscita solo una scrollata di spalle.

Adam Nayman – Globe and Mail: il film più sgradevole dell’anno.

Adam Graham – Detroit news: Lo spirito di buon senso e di ispirazione in mostra nel primo film è assente in questa versione, riscaldata e ricostruita.

Mick LaSalle – San Francisco Chronicle: il regista Jeff Wadlow stabilisce una premessa e la segue senza compromessi, ma il sentiero conduce ad un posto molto brutto. Alla fine, il viaggio non vale davvero la pena.

Claudia Puig – USA Today: Si crogiola nella carneficina mentre manca lo stile visivo e l’umorismo allegro dell’originale.

Soren Anderson – Seattle Times: Mi manca Nicolas Cage.

Manohla Dargis – New York Times: Non c’è niente di buono da dire su “Kick-Ass 2”, ancora più stupido e senza allegria di “Kick-Ass”.

Steven Rea – Philadelphia Inquirer: violento, con spruzzi di sangue, vomito, arti amputati, torsi impalati, Kick-Ass 2 non ha nulla del primo.

Rafer Guzman – Newsday: Si tratta di un’intelligente, tagliente, imprevedibile commedia d’azione.

Rene Rodriguez – Miami Herald: Quello che sembrava tagliente e sfacciato nel film originale è ormai vecchio e di routine.

Joe Williams – S. Louis Post-Dispatch: Per distinguersi in un mercato affollato, un sequel non può solo dare calci nel sedere.

James Berardinelli – ReelViews: ci sono elementi che semplicemente non funzionano.

Drew Hunt – Chicago Reader: Aderente alla formula originale con sangue, budella, tette, e parolacce, il regista viaggia attraverso il materiale, in mancanza di qualsiasi personalità in quello che in realtà è una storia incredibilmente inquietante di adolescenti patologici.

Mark Olsen – Los Angeles Times: “Kick-Ass 2” è un guazzabuglio incerto, piuttosto che una vera e propria esplorazione di oltraggio, violenza e identità.

I Video di Cineblog