• Film

Scooby-Doo torna al cinema con un lungometraggio animato

Nato nel 1969, Scooby-Doo farà presto il suo ritorno in sala

Un ritorno all’antico, probabilmente alla cara vecchia matita, per rilanciare un personaggio celebre. Scooby-Doo, nato nel 1969 grazie alla genialità di Hanna-Barbera, tornerà in sala per volere della Warner Bros., 10 anni dopo il doppio capitolo in live action che tanto incassò. Ricordate? Nel 2001 il primo capitolo, con attori in carne ed ossa chiamati ad interagire con uno Scooby-Doo in CG, costato 84 milioni e in grado di incassarne 275, a cui seguì l’immancabile sequel, nel 2005, che di dollari ne raccolse 181,466,833.

Per rilanciare l’alano parlante lo studios vorrebbe tornare alle origini, ovvero ad un lungometraggio animato. Basta live action, e probabilmente basta CG. A detta di Variety la major è già al lavoro sull’idea, per un cartoon entrato nella storia della tv grazie alla sua lunga vitalità. Sedici gli anni di trasmissione continua, con 13 stagioni di episodi originali. Fino all’arrivo dei Simpson un record.

Protagonisti della storia, come tutti voi ricorderete, Scooby-Doo e quattro ragazzi, a capo della “Mystery Inc”, organizzazione che li porterà a risolvere misteri che solitamente comprendono storie di fantasmi e altre entità soprannaturali. Peccato che alla fine di ogni episodio tv si scoprisse che queste forze avessero una spiegazione razionale.

Charles Roven e Richard Suckle, che hanno prodotto il film del 2002, torneranno per produrre il reboot, mentre Matt Lieberman scriverà la sceneggiatura. 6 i film d’animazione realizzati per la tv con Scooby-Doo mattatore, da Scooby Doo va a Hollywood del 1979 all’ultimo Night of the Living Doo del 2001, fino alla trovata di provare la strada cinematografica. Se dovesse andar bene, la Warner potrebbe persino dar vita ad una nuova ‘saga’.

Fonte: Collider

I Video di Cineblog