David Frost è morto: Cineblog ricorda il giornalista di Frost/Nixon

E' morto il giornalista David Frost che raggiunse la fama con una serie di drammatiche interviste con l'ex presidente Richard Nixon portate su grande schermo dal regista Ron Howard nel dramma Frost/Nixon-Il duello.

Il giornalista è morto sabato scorso per un sospetto attacco di cuore a bordo della nave da crociera Queen Elizabeth.

Frost ha intrapreso una brillante carriera televisiva che ha attraversato cinque decenni in cui si è cimentato come conduttore di quiz e spettacoli comici oltre naturalmente ad aver intervistato leader mondiali, star e celebrità di Hollywood.

Le sue celeberrime interviste a Nixon sono state al centro del film Frost/Nixon - Il duello, dramma del 2008 in cui il giornalista aveva il volto dell'attore Michael Sheen.

Il film diretto da Ron Howard era una narrazione cinematografica dei suoi faccia a faccia nel 1977 con l'ex presidente degli Stati Uniti (interpretato da uno strepitoso Frank Langella), a tre anni dallo scandalo Watergate che aveva costretto Nixon a dimettersi dalla carica.

Il film di Howard, basato su un dramma teatrale scritto da Peter Morgan, che all'epoca ne curò anche l'adattamento cinematografico, venne candidato a 5 Premi Oscar (Miglior film, regia, sceneggiatura non originale, montaggio e attore protagonista a Langella) non vincendo purtroppo neanche una statuetta, anche se Langella venne battuto da un ispirato Sean Penn premiato per il suo ruolo in Milk.

Frost: Veramente lei sostiene che il presidente può fare qualcosa di illegale?
Nixon: Sto dicendo che, se è il presidente a farlo, vuol dire che non è illegale!

Frost in questi faccia a faccia riuscì ad incalzare il presidente, tanto da costringerlo davanti alle telecamere e a 45 milioni di spettatori ad ammettere i suoi errori e il suo tradimento nei confronti del popolo americano.

David Frost riuscì così a diventare uno degli uomini più famosi di quel tempo: le sue interviste “David Frost Interviews Richard Nixon”, riscossero il più grande consenso della storia della tv americana per quanto riguarda un programma di informazione.

Domenica scorsa, il primo ministro David Cameron ha scritto su Twitter:

Il mio cuore è con la famiglia di David Frost. Poteva essere - e sicuramente lo è stato con me - un amico e un temibile intervistatore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: