James Marsden compie 40 anni: tanti auguri al Ciclope di X-Men

Fascino magnetico e mascella squadrata da classico belloccio "made in USA", James Marsden sembra ormai giunto alla maturità artistica...

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando James Marsden imperversava nelle serie televisive di inizio anni '90, spezzando i cuori delle teen ager statunitensi. Oggi 18 settembre, Jimmy dagli occhi blu, compie 40 anni e nonostante l'aria da eterno bravo ragazzo è diventato un uomo, nonché un attore con circa 30 film in carriera.

Il grande pubblico lo conosce per la sua interpretazione del supereroe Ciclope nella trilogia di X-Men, ma da Conflitto Finale in poi Marsden ha lavorato in numerose pellicole, passando dai ruoli drammatici di Straw Dogs e Le pagine della nostra vita, alle commedie blockbuster come Hairspray - Grasso è bello, fino al recentissimo Cani sciolti (in uscita il 24 ottobre).

Nato il 18 settembre 1973 a Stillwater, nell'Oklahoma, James divenne un attore per caso: figlio di un professore di etologia ha frequentato giornalismo all'università, poi incontrando per caso l'attore Kirk Kameron (si, quello di Genitori in blue jeans), la grande decisione di trasferirsi a Hollywood per diventare un attore. All'inizio degli anni '90 lo troviamo in numerose serie tv americane a tema giovanilistico, come Bayside School e Party of five. Nel '96 l'esordio sul grande schermo con Ricercati vivi o morti, poi altri ruoli minori fino a Generazione Perfetta, filmetto adolescenziale che lo porta però alla ribalta al fianco di Katie Holmes.

Nel 2000 (dopo aver rifiutato un ruolo in Studio 54) un altro film di ambientazione universitaria, Gossip, diretto Davis Guggenheim (E.R.) al fianco di Kate Hudson. Niente di che: quando sembrava destinato a una carriera da belloccio da b-movie arriva la grande occasione: Bryan Singer lo sceglie per interpretare Scott Summers alias Ciclope in X-Men. Il film incassò quasi 300 milioni di dollari in tutto il mondo, meritando due sequel, X-Men 2 (2003) e X-Men - Conflitto finale.

Nel 2004 interpreta l'antagonista di Ryan Gosling ne Le pagine della nostra vita, dramma romantico tratto dal romanzo di Nicholas Sparks, sul difficile amore tra due giovani negli Stati Uniti degli anni '40.

Nel 2007 fa parte del cast stellare del musical Hairspray, dove recita al fianco di John Travolta (irresistibile) e di Christopher Walken, per poi lanciarsi nel favolistico Come d'incanto assieme a Patrick Dempsey. Commedie, film romantici, come 27 volte in bianco, fino a qualche ruolo drammatico dove l'attore riesce a mettere in luce le sue doti. Come il crudo Straw Dogs, remake del celebre film di Sam Peckinpah dove Marsden eredita (non sfigurando assolutamente) il difficile ruolo che fu di Dustin Hoffman.

Poi ancora commedie e una parte in Small Apartments (2012), ultima geniale e grottesca opera di Jonas Åkerlund, dove interpreta il folle e furibondo fratello del protagonista. Ottima interpretazione, e ora restiamo tutti in attesa di vederlo in Cani sciolti, affianco a due monumenti (in tutti i sensi) di Hollywood, come Denzel Washington e Mark Wahlberg.

  • shares
  • Mail