Gwyneth Paltrow: tanti auguri al Premio Oscar 1999 per “Shakespeare in Love”

Le passioni, i film rifiutati, le parti perse e la vita secondo Gwyneth Paltrow

di carla

Il 27 settembre del 1972 nasceva a Los Angeles l’attrice Gwyneth Paltrow, figlia del produttore Bruce Paltrow e dell’attrice Blythe Danner. A Gwyneth facciamo oggi gli auguri, con un post contenente curiosità, sue dichiarazioni, filmografia e premi Oscar.

– Vero nome: Gwyneth Kate Paltrow
– Qualcuno la chiama Gwynnie
– Altezza: 1.75 m
– Sposata con Chris Martin, leader dei Coldplay, dal 5 dicembre 2003: hanno 2 figli, Apple e Moses.
– Ha avuto storie con Ben Affleck e Brad Pitt.
– Ha frequentato l’Università della California di Santa Barbara per un anno studiando storia dell’arte.
– Ha trascorso un periodo della sua adolescenza a Talavera de la Reina, Toledo, in Spagna, e parla abbastanza bene lo spagnolo.
– Rifiutò il ruolo di Emma Peel nel film The Avengers – Agenti speciali (1998). La parte è andata a Uma Thurman.
– Ha incontrato James Cameron per il ruolo di Rose in Titanic (1997). La parte alla fine è andata a Kate Winslet.
– Trascorre il Ringraziamento ogni anno con Steven Spielberg e Kate Capshaw nella loro casa.
– Per prepararsi al ruolo di una donna obesa in Amore a prima svista (2001), ha indossato il costume di lattice ed è andata in un bar dove la gente ha rifiutato di stabilire un contatto visivo con lei e la trattava sgarbatamente. Ha detto che questa esperienza le ha fatto capire l’ingiustizia affrontata dalle persone in sovrappeso nella società.
– Ha cantato nel film Duets (2000).
– Sua madre è di origine tedesca e inglese, e suo padre, Bruce Paltrow era russo-ebreo ed ha avuto molte generazioni di rabbini nell’albero genealogico. Alcuni degli antenati di sua madre vivono nelle Barbados.
– Rifiutò il ruolo di Rachel Keller in The Ring (2002). La parte è andata a Naomi Watts.
– E’ una delle migliori amiche di Madonna.
– Parla abbastanza bene francese, dopo aver trascorso un’estate a Parigi, quando aveva 20 anni.
– Era damigella d’onore alle nozze di Madonna e Guy Ritchie.
– Il suo padrino Steven Spielberg è anche il padrino di Drew Barrymore.
– Era stata originariamente scelta per interpretare Ava Gardner in The Aviator (2004) ma alla fine la parte andò a Kate Beckinsale.
– Ha fatto un provino per il personaggio di Vickie in Giovani, carini e disoccupati (1994), ma la parte è andata a Janeane Garofalo.
– Pratica yoga.
– Ha sofferto di depressione post-partum dopo la nascita di suo figlio, Moses (15 Aprile 2008).
– E’ amica di Cameron Diaz, Stella McCartney, Liv Tyler, Reese Witherspoon e Tracy Anderson.
– Ha fatto il provino per il ruolo di Kelly Taylor in “Beverly Hills, 90210” (1990), ma la parte è andata a Jennie Garth.
– Ha fatto il provino per il ruolo di Susannah in Vento di passioni (1994). La parte è andata a Julia Ormond, ma Brad Pitt è rimasto così impressionato da Gwyneth che l’ha poi scelta per interpretare sua moglie in Seven (1995).
– Per Shakespeare in Love (1998) ha guadagnato 750.000 dollari, per Possession – Una storia romantica (2002) invece 5 milioni di dollari, per Una hostess tra le nuvole (2003) è arrivata a 10 milioni di dollari.

– Ha detto:

“La bellezza, per me, è essere comoda nella propria pelle”.

[Sulla rottura con Brad Pitt nel 1997]: “Ha davvero cambiato la mia vita. Quando ci siamo lasciati, qualcosa è cambiato, in modo permanente, in me. Il mio cuore si è rotto quel giorno, e non sarà mai più la stesso”.

“Ho capito che la vita è breve e preziosa, si dovrebbero fare le cose che ti fanno sentire ispirata, che ti insegnano qualcosa”.

[Essere incinta durante le riprese di Proof – La prova (2005)] E’ stato molto, molto difficile. Cercavo di non vomitare. Mi sentivo malissimo”.

“Sono molto felice a Londra e mi piace molto il modo in cui funziona l’industria del cinema. Mi piace perché non ha un sentimento capitalistico. Quando fai qualcosa a Los Angeles ti sembra di timbrare il cartellino”.

Premi Oscar

– Premio vinto nel 1999 come Miglior attrice per Shakespeare in Love (1998). Le altre candidate erano: Cate Blanchett – Elizabeth, Fernanda Montenegro – Central do Brasil, Meryl Streep – La voce dell’amore, Emily Watson – Hilary and Jackie.

Gwyneth Paltrow – Filmografia

– Shout (Shout), regia di Jeffrey Hornaday (1991)
– Hook – Capitan Uncino (Hook), regia di Steven Spielberg (1991)
– Malice – Il sospetto (Malice), regia di Harold Becker (1993)
– Omicidi di provincia (Flesh and Bone), regia di Steve Kloves (1993)
– Mrs. Parker e il circolo vizioso (Mrs. Parker and the Vicious Circle), regia di Alan Rudolph (1994)
– L’università dell’odio (Higher Learning), regia di John Singleton (1995) non accreditata
– Jefferson in Paris (Jefferson in Paris), regia di James Ivory (1995)
– Se7en (Se7en), regia di David Fincher (1995)
– Moonlight & Valentino (Moonlight and Valentino), regia di David Anspaugh (1995)
– Sydney (Sydney), regia di Paul Thomas Anderson (1996)
– Tre amici, un matrimonio e un funerale (The Pallbearer), regia di Matt Reeves (1996)
– Emma (Emma), regia di Douglas McGrath (1996)
– Sliding Doors (Sliding Doors), regia di Peter Howitt (1998)
– Paradiso perduto (Great Expectations), regia di Alfonso Cuarón (1998)
– Obsession (Hush), regia di Jonathan Darby (1998)
– Delitto perfetto (A Perfect Murder), regia di Andrew Davis (1998)
– Shakespeare in Love (Shakespeare in Love), regia di John Madden (1998)
– Il talento di Mr. Ripley (The Talented Mr. Ripley), regia di Anthony Minghella (1999)
– Duets (Duets), regia di Bruce Paltrow (2000)
– Bounce (Bounce), regia di Don Roos (2000)
– Anniversary Party (The Anniversary Party), regia di Alan Cumming e Jennifer Jason Leigh (2001)
– I Tenenbaum (The Royal Tenenbaums), regia di Wes Anderson (2001)
– Amore a prima svista (Shallow Hal), regia di Bobby e Peter Farrelly (2001)
– Austin Powers in Goldmember (Austin Powers in Goldmember), regia di Jay Roach (2002)
– Possession – Una storia romantica (Possession), regia di Neil LaBute (2002)
– Una hostess tra le nuvole (View from the Top), regia di Bruno Barreto (2003)
– Sylvia (Sylivia), regia di Christine Jeffs (2003)
– Sky Captain and the World of Tomorrow (Sky Captain and the World of Tomorrow), regia di Kerry Conran (2004)
– Proof – La prova (Proof), regia di John Madden (2005)
– Amore e altri disastri (Love and Other Disasters), regia di Alek Keshishian (2006) – cameo
– Infamous – Una pessima reputazione (Infamous), regia di Douglas McGrath (2006)
– Correndo con le forbici in mano (Running with scissors), regia di Ryan Murphy (2006)
– The Good Night (The Good Night), regia di Jake Paltrow (2007)
– Iron Man (Iron Man), regia di Jon Favreau (2008)
– Two Lovers (Two Lovers), regia di James Gray (2008)
– Iron Man 2 (Iron Man 2), regia di Jon Favreau (2010)
– Country Strong, regia di Shana Feste (2010)
– Glee: The 3D Concert Movie, regia di Kevin Tancharoen (2011) – non accreditata
– Contagion, regia di Steven Soderbergh (2011)
– The Avengers, regia di Joss Whedon (2012)
– Thanks for Sharing, regia di Stuart Blumberg (2012)
– Iron Man 3, regia di Shane Black (2013)

Televisione
– Cruel Doubt, regia di Yves Simoneau (1992) – Film TV
– Ordinaria follia (Deadly Relations), regia di Bill Condon (1993) – Film TV
– Spain… on the Road Again (2008) – Serie TV gastronomica/turistica
– Glee – serie TV, episodi 2×07, 2×15, 2×17 (2010-2011)
– The New Normal – serie TV, espisodio 1×01 (2012) – non accreditata

Regista e sceneggiatrice
– Dealbreaker (2005) – Cortometraggio

Fonte: IMDB

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →