Dracula 3d: le recensioni Usa del film di Dario Argento

In Italia il “Dracula” di Dario Argento è stato stroncato, ma in America? Ecco i pareri dei critici

di carla

Sì, lo so, non guardatemi così. Sì,f lo so che il Dracula di Dario Argento è uscito in Italia il 22 novembre del 2012 ma in Usa è uscito l’altro giorno, il 4 ottobre, e voglio proprio vedere come è stato accolto dall’altra parte dell’Oceano. Ecco le recensioni dei critici Americani, ed ecco la nostra recensione di un anno fa. Su Rotten la percentuale dei voti positivi è, mentre scrivo, l’8%.

Dracula 3d è ovviamente diretto da Dario Argento e vede nel cast Thomas Kretschmann (nei panni di Dracula), Rutger Hauer (Abraham Van Helsing), Asia Argento (Lucy Kisslinger), Marta Gastini (Mina Harker), Unax Ugalde (Jonathan Harker), Morgane Slemp, Miriam Giovanelli, Maria Cristina Heller, Giuseppe Lo Console, Augusto Zucchi. Sceneggiatura di Dario Argent, Enrique Cerezo, Stefano Piani e Antonio Tentori. Dal romanzo di Bram Stoker.

Donald J. Levit – ReelTalk: la dimensione 3d non viene sfruttata e in effetti sembra dannosa.

Bill Gibron – PopMatters: John Carpenter una volta ha definito Dario Argento la sua più grande influenza. Dopo questo film, egli è sicuramente la sua più grande delusione.

Kevin A. Ranson – MovieCrypt.com: non guarderò mai più una mantide religiosa nello stesso modo.

Gabe Bull – The Playlist: Con Dracula 3D, sappiamo che uno dei più grandi registi di genere degli anni ’70 è caduto.

Chris Sawin – Examiner.com: Dracula è una farsa assoluta di un film completamente privo di creatività o di immaginazione. E’ come prendere il vostro folklore preferito, spogliarlo di tutto ciò che ami, rendenderlo il più noioso possibile, e poi accendere il fuoco.

Kevin Carr – 7M Pictures: trasforma i poteri di Dracula ad un livello ridicolo.

Peter Sobczynski – RogerEbert.com: Come ha fatto con il suo adattamento di “Il Fantasma dell’Opera”, Dario Argento propone una versione che sembra una condensazione di ricordi sfumati del libro, poi lo moltiplica con nudità e gore.

Neil Genzlinger – New York Times: Quando gli insetti sono la cosa migliore nel film, è probabilmente il momento di andare in pensione.

Mark Olsen – Los Angeles Times: Argento porta momenti di follia viziosa nel suo non-grande “Dracula” per indicare che forse c’è ancora una grandezza in agguato dentro di lui. Noi lo speriamo.

Keith Phipps – The Dissolve: E’ una macchia sul buon nome di Dracula, e una perdita di tempo, anche per quelli che cercano il più economico dei vampiri.

Brian Orndorf – Blu-ray.com: Una rivisitazione flaccida del racconto immortale di Bram Stoker.

Mark Adams – Screen International: La reputazione di Argento come maestro del genere horror non è migliorata con questo film flaccido.

Rob Nelson – Variety: personaggi monodimensionali.

David Rooney – Hollywood Reporter: Totalmente privo di immaginazione o di suspense.

Chuck Bowen – Slant Magazine: Il film è scoraggiante perché non c’è praticamente alcun segno di Dario Argento, né di qualsiasi nuova motivazione per raccontare l’ennesima versione di un racconto spesso raccontato.

I Video di Cineblog