Stasera in tv: "L'ultimo dei templari" su Italia 1

Italia 1 stasera propone L'ultimo dei templari (Season of the Witch), film fantasy del 2011 diretto da Dominic Sena (Fuori in 60 secondi) e interpretato da Nicolas Cage, Ron Perlman e Claire Foy.

 

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Nicolas Cage: Behman
Ron Perlman: Felson
Stephen Campbell Moore: Debelzaq
Claire Foy: Anna
Stephen Graham: Hagamar
Ulrich Thomsen: Eckhardt
Robert Sheehan: Kay
Christopher Lee: Cardinale D'Ambroise

Doppiatori italiani

Pasquale Anselmo: Behman
Paolo Marchese: Felson
Giorgio Borghetti: Debelzaq
Alessia Amendola: Anna
Luigi Ferraro: Hagamar
Angelo Maggi: Eckhardt
Flavio Aquilone: Kay
Omero Antonutti: Cardinale D'Ambroise

 

La trama


 

Gli anni brutali della guerra combattuta nel nome di Dio hanno strappato via da Behmen (Nicolas Cage) ogni sua propensione allo spargimento di sangue e la sua lealtà alla Chiesa. Con l?immagine nella mente di un tranquillo futuro a riposo, Behmen e il suo compagno in armi Felson (Ron Perlman) sono invece sconvolti nel trovare abbandonata la loro terra d?origine, inconsapevoli del fatto che l?Europa è stata decimata dalla Peste Nera.

Alla ricerca di cibo e rifornimenti nel Palazzo a Marburg, i due cavalieri sono arrestati e portati innanzi al Cardinale locale (Christopher Lee) per fornire una spiegazione del loro non pianificato ritorno dall?Oriente. Il cardinale morente minaccia di farli arrestare per diserzione, a meno che non accettino una pericolosa missione. Nelle prigioni sotterranee è detenuta una giovane donna (Claire Foy) accusata di essere una delle streghe portatrici della Peste. La sola opportunità di redenzione per i due cavalieri è quella di accompagnare la ragazza in una lontana abbazia dove sarà celebrato il processo.

I brutali maltrattamenti sulla ragazza in prigione e la sua impotenza di fronte alle accuse dei giudici della chiesa commuovono Behmen. Convinto che ella sia solo un capro espiatorio di comodo e col timore che la giovane subisca una condanna senza una giusta udienza, consente a scortarla in questo viaggio irto di pericoli.

Oltre al suo fidato compagno Felson, lo accompagnano un viaggiatore imbroglione che conosce il territorio (Stephen Graham), un giovane entusiasta che aspira al cavalierato (Robert Sheehan), un cavaliere amareggiato che ha perduto la propria famiglia con la Peste (Ulrich Thomsen) e un prete ingenuo e semplice (Stephen Campbell Moore).

 

Il nostro commento


 

Il cinema del regista Dominic Sena, come peraltro quello del collega Renny Harlin (Driven), è un cinema che punta tutto sull'estetica, una sorta di summa patinata di una Hollywood da videoclip che se a volte funziona regalando dell'efficace intrattenimento, vedi Fuori in 60 secondi piuttosto che Codice: Swordfish, spesso mostra come in questo caso delle lacune enormi dal punto di vista del coinvolgimento emotivo.

Season of the Witch aka L’ultimo dei templari (i titoli italiani continuano ad essere per noi un mistero insondabile) oltre alla immersiva ambientazione, sfoggia una tematica come la stregoneria medievale poco esplorata dal cinema di ultima generazione, in questo caso applicata all’horror a sfondo demoniaco sullo sfondo di un viaggio di stampo epico e periglioso, tutti elementi che se presi nei loro singoli aspetti regalano al progetto, almeno su carta un promettente appeal.

Purtroppo se su carta il film mostra delle potenzialità, su schermo accade ben altro, con il film che si dimostra un fantasy evenescente che scivola via pigramente e senza lasciare traccia alcuna, ciò nonostante le intriganti atmosfere da B-movie, due carismatici protagonisti (in questo caso ampiamente sottoutilizzati) e l’elemento tutto da sfruttare del viaggio.

Ultima nota dolente l’utilizzo di corpose dosi di invasiva CG, specialmente nell'epilogo, su schermo si palesano ancora una volta tutti i limiti di tecniche che non ci stancheremo mai di ripeterlo andrebbero miscelate con make-up tradizionale e la sempre funzionale animatronica, onde evitare come in questo caso quei tipici fumettosi e cartoonizzati effetti da videogame, che in pellicole come questa servono solo ad accentuare la debolezza del contesto.

 

Curiosità




  • La pellicola ha fruito di riprese supplementari a produzione ultimata effettuate dal regista Brett Ratner (non accreditato).

  • Il film è stato girato in Austria, Ungheria e Croazia.

  • Il regista a proposito del film ha affermato: "Volevo fare un film che celebrasse attori come Christopher Lee e Vincent Price e i grandi classici di Roger Corman che hanno esplorato la paura del paranormale e del sovrannaturale".

  • Questo film segna la seconda collaborazione tra Nicolas Cage e Dominic Sena dopo l'action-remake Fuori in 60 secondi.

  • Il film ha ricevuto due candidature ai Razzie Awards per il Peggior attore protagonista (Nicolas Cage) e Peggior coppia, condiviso tra Nicolas Cage e chiunque appaia sullo schermo al suo fianco.

  • Il film costato 40 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 91.


 

La colonna sonora




  • Le musiche originali del film sono del compositore islandese Atli Orvarsson (Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe, Shadowhunters - Città di ossa).


 

TRACK LISTINGS:

1. Behmen
2. Season Of The Witch
3. Road To Severac
4. Wormwood
5. Crossing The Bridge
6. Anna & Kay
7. Final Battle
8. The Cardinal
9. Felson & Kay Fight
10. Deliver Us From Evil
11. The Village
12. 1235 A.D.
13. Dungeons
14. Wolf Attack
15. The Plague
16. Trenches
17. Eckhart’s Funeral

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail