• Film

Maze Runner – Il labirinto – la Fox prepara il sequel ‘La Via di Fuga’

Maze Runner – La via di fuga seguirà Maze Runner – Il labirinto – è ufficiale

Il caso di Shadowhunters, con un sequel già pianificato e pronto a partire con le riprese per poi essere brutalmente stoppato causa flop del primo capitolo, non deve aver fatto scuola. La 20th Century Fox è infatti talmente convinta delle potenzialità di The Maze Runner, primo capitolo della saga editoriale scritta da James Dashner, dall’aver appena acquistato i diritti anche per l’eventuale sequel dei 4 ‘episodi’ del franchise.

The Trials Scorch il titolo, arrivato in Italia come La via di fuga, mentre il primo episodio, uscito nelle librerie nostrane con il titolo Il labirinto, sarà in sala a partire dal 19 settembre del 2014. Ancora un anno, dopo il recente slittamento imposto dalla major. T.S. Nowlin penserà allo script, per un capitolo uno diretto da Wes Ball e interpretato da un cast di giovani quasi tutti sconosciuti: Will Poulter, Thomas Brodie-Sangster, Aml Ameen, Kaya Scodelario, Dylan O’Brien, Blake Cooper, Ki Hong Lee, Jacob Latimore e Patricia Clarkson.

‘Quando Thomas si sveglia, le porte dell’ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L’unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l’organizzazione di una società ben ordinata e disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l’ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell’ascensore. Il mistero si infittisce un giorno, quando – senza che nessuno se lo aspettasse – arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di altri mezzi visibili di fuga, il Labirinto sembra essere l’unica speranza del gruppo o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.’

Questa la trama de Il Labirinto, mentre La via di fuga, capitolo 2 sempre pubblicato da Fanucci Editore, ci racconterà questa evoluzione:

‘Quando l’uomo vestito di bianco e dalla faccia da ratto finì di parlare, Thomas capì che per lui e gli altri Radurai l’ora delle prove non era ancora terminata… Il Labirinto e i viscidi Dolenti sono ben poca cosa se paragonati alla lunga marcia che la Cattivo ha stavolta pianificato per loro attraverso la Zona Bruciata, una landa squallida inaridita da un sole accecante e sferzata dalle tempeste di fulmini, popolata da esseri umani che l’Eruzione, il temibile morbo che rende folli, ha ridotto a zombie assetati di sangue. Nelle due settimane in cui dovranno percorrere i centocinquanta chilometri che li separano dal porto sicuro, la loro meta, tra cunicoli sotterranei infestati da sfere metalliche affamate di teste umane e creature senza volto dagli artigli letali, i Radurai dovranno dar prova del loro coraggio e dar voce al loro istinto di sopravvivenza. In questo scenario da desolazione postnucleare, superando le insidie di città fatiscenti e foreste morte, il viaggio verso il luogo misterioso in cui potranno ottenere la cura che salverà loro stessi e il mondo diventerà per Thomas, Brenda, Minho e gli altri un percorso di scoperta del proprio mondo interiore, del limite oltre il quale è possibile spingere le proprie paure.’

A completare la saga editoriale The Death Cure, pubblicato nel 2011, e The Kill Order, uscito nel 2012. Entrambi ancora inediti in Italia.

Fonte: Collider

I Video di Cineblog