• Film

Biglietti d’Oro 2011: vincono Che bella giornata, La banda dei Babbi Natale ed Harry Potter e i doni della morte – Parte 2

Che bella giornata (43.474.000 euro), La banda dei Babbi Natale (21.438.000 euro) ed Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 (2.237.000 euro). Primo, secondo e terzo posto. Questi i miglior incassi della stagione cinematografica italiana, a cui sono andati i Biglietti d’Oro del 2011.

Che bella giornata (43.474.000 euro), La banda dei Babbi Natale (21.438.000 euro) ed Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 (22.237.000 euro). Primo, secondo e terzo posto. Questi i miglior incassi della stagione cinematografica italiana, a cui sono andati i Biglietti d’Oro del 2011. Assegnati dall’Anec, associazione esercenti cinema, ai film che nelle sale monitorate da Cinetel hanno venduto più biglietti nella stagione cinematografica 2010-2011, con riferimento al periodo 1 dicembre 2010 – 30 novembre 2011, i Biglietti d’Oro incoronano Checco Zalone, autentico mattatore degli ultimi 12 mesi.

Vincono inoltre i Biglietti d’Oro come film italiani più visti Che bella giornata, al primo posto, La banda dei Babbi Natale, secondo, e al terzo posto Natale in Sudafrica (18.593.000 euro). I riconoscimenti verranno consegnati mercoledì 30 novembre nell’ambito della 34° edizione delle Giornate Professionali di Cinema, iniziata oggi a Sorrento. Ai registi, agli sceneggiatori, agli interpreti principali dei primi tre film italiani in classifica vengono assegnate le Chiavi d’oro del successo. Tra i premiati presenti a Sorrento, Checco Zalone, Gennaro Nunziante, Aldo, Giovanni e Giacomo, Christian De Sica, Neri Parenti. Alle società Medusa Film, Warner Bros e Universal va il Biglietto d’Oro per le case di distribuzione classificate rispettivamente al primo, secondo e terzo posto per numero complessivo di spettatori.

La targa Anec “Claudio Zanchi” ai giovani artisti va a Massimiliano Bruno e a Sarah Felberbaum, mentre il premio Agiscuola va a Noi credevamo di Mario Martone, e il premio Fac, comitato per la diffusione del film d’arte e cultura, viene assegnato ad Andrea Segre per Io sono Li. Alla giornalista radiofonica Miriam Mauti viene assegnato il premio Giornale dello Spettacolo. L’Anec inoltre assegna quest’anno un premio speciale al produttore Fulvio Lucisano per la lunga carriera di successi.

I Video di Cineblog