Box Office Story: con Midnight in Paris torna il 'genio' Woody Allen

Box Office Story: con Midnight in Paris torna il 'genio' Woody Allen

18 film in 16 anni, considerando la riuscita in sala di Manhattan, targata 1999. Dal 1995 ad oggi Woody Allen è sbarcato per ben 18 volte nei cinema italiani. Nel giorno del suo ritorno in sala, con lo splendido Midnight in Paris, qui su Cineblog omaggiamo il leggendario e proficuo regista con una retrospettiva 'box office'. Considerando i dati Cinetel, nato nel 1995, Woody è infatti andato incontro ad anni di evidenti magre e ad annate straordinariamente 'ricche'. Il picco nel nostro paese è datato 2006. Match Point incanta il pubblico tricolore, con 9.239.265,69 euro incassati, e ben 1.556.818 ticket staccati. Mai Allen aveva raccolto tanto nei nostri cinema, per un regista che in quel 2006 torna a farsi conoscere, e ad attrarre masse.

Perché in questi ultimi 5 anni i titoli di Allen sono andati incontro a 'fortunati' ed inediti botteghini, soprattutto se paragonati ai film usciti nel decennio precedente. D'altronde sono i numeri a parlare chiaro. E' il 16 febbraio del 1995 quando Woody esce in sala con Pallottole su Broadway. 2.868.548,26 gli euro raccolti, mentre 566.378 sono gli italiani che corrono al cinema per vedere l'ultima opera del regista newyorkese. Il 26 gennaio del 1996 scocca l'ora de La Dea dell'Amore, capace d'incassare ben 4.684.670,61 euro, con 896.359 biglietti venduti. Il 31 gennaio del 1997 il botteghino torna a calare con Tutti dicono I Love You, incapace di andare oltre i 2.874.337,72 euro, con 559.343 spettatori paganti, per poi risalire il 6 febbraio del 1998 con Harry a Pezzi, 3.170.946,02 euro incassati e 592.532 spettatori. Passati appena 10 mesi, il 18 dicembre del 1998 esce in sala Celebrity, nuovamente in calo con i suoi 2,478,865,4 euro, pari a 442.928 ticket. Il nuovo millennio ci offre ben due Woody: il 26 maggio del 2000 esce al cinema Accordi e Disaccordi, a dir poco deludente con i suoi 1.322.374,3 euro (247.122 spettatori), mentre il 15 dicembre dello stesso anno tocca a Criminali da Strapazzo, capace di tornare sopra i 3 milioni di incasso, 3.152.773,69 euro per la precisione, con 559.546 spettatori paganti.

Se il 28 settembre del 2001 assistiamo all'uscita de La maledizione dello Scorpione di Giada, 3.633.656,99 euro raccolti e 639.045 ticket venduti, il 31 ottobre del 2001 si torna in picchiata con l'incompreso Hollywood Ending, fermatosi a quota 1.415.221,71 euro, con solo 239.830 spettatori. Un anno dopo, ovvero il 31 ottobre del 2003, tocca ad Anything Else, 1.982.742,58 euro incassati e 339.041 ticket venduti, con il 2004 ancora insoddisfacente, grazie a Melinda e Melinda, 1.515.795,31 euro incassati e 262.758 spettatori. La svolta, come detto ad inizio post, è dietro l'angolo. Perché Match Point sbanca i botteghini come mai successo prima con un film di Allen, dati Cinetel alla mano. Uscito il 13 maggio del 2006, il film incassa 9.239.265,69 euro, portando in sala 1.556.818 italiani. L'amore nei confronti di Woody riprende forza, 'spingendo' le successive pellicole. Pochi mesi dopo Match Point Scoop raccoglie 4.594.724 euro, vendendo 787.132 ticket, con Sogni e Delitti che si ferma poco sotto, a quota 4.387.375,48 euro, con 735.643 spettatori paganti. Il 17 ottobre del 2008 scocca l'ora di Vicky Christina Barcelona, capace d'incassare 5.881.196,98 euro, con 983.088 ticket venduti, mentre nel 2009 è Basta che Funzioni a toccare con mano il successo di pubblico, raccogliendo 5.187.177,08 euro, tanto da portare in sala 864.830 italiani. Esattamente un anno fa, ovvero il 3 dicembre del 2010, Incontrerai l'uomo dei tuoi Sogni si fermò a quota 4.591.289,52 euro, staccando 782.267 biglietti. Midnight in Paris, da oggi in 400 cinema, è chiamato a confermare la 'rinascita' di Woody Allen al botteghino, con quel muro dei 10 milioni, solo sfiorato da Match Point, da abbattere una volta per tutte. Ma la magica mezzanotte parigina di Woody riuscirà nell'impresa?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: