Stasera in tv: "Over the Top" su Rete 4

Rete 4 stasera propone "Over the Top", dramma action a sfondo sportivo diretto nel 1987 da Menahem Golan (Delta Force) e interpretato da Sylvester Stallone e Robert Loggia.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Sylvester Stallone: Lincoln Hawks
Robert Loggia: Jason Cutler
David Mendenhall: Micheael "Mike" Cutler-Hawks
Rick Zumwalt: Bob "Bull" Harley
Susan Blakely: Christina Cutler-Hawks
Terry Funk: Ruker
Magic Schwarz: Smasher
Bob Beattie: annunciatore incontri

Doppiatori italiani

Ferruccio Amendola: Lincoln Hawks
Alessandro Sperlì: Jason Cutler
Ilaria Stagni: Mike Cutler
Vittoria Febbi: Christina Hawks
Alessandro Rossi: Bob "Bull" Harley
Michele Gammino: annunciatore incontri

 

La trama


 

Lincoln Hawk (Sylvester Stallone) è un camionista che sta cercando di ricostruire la sua vita. Dopo la morte della moglie cerca di fare ammenda con il figlio Mike (David Mendenhall) che ha lasciato anni prima. Al loro primo incontro il ragazzino, che ora vive con il nonno e frequenta un'accademia militare, si dimostra ostile verso il padre che però non rinuncerà e porterà con se il figlio in un viaggio che li condurrà fino a Las Vegas, dove Hawk parteciperà ad un importante torneo di "Braccio di ferro".

 

Il nostro commento


 

Stallone co-sceneggiatore del film prende le suggestioni sportive del suo Rocky e ci imbastisce un melò familiare. Il produttore Menahem Golan a livello di regia si limita al minimo sindacale con qualche digressione da videoclip con tramonti galeotti, sconfinate autostrade, l’immancabile connubio canotta e muscolo guizzante, per non parlare della furba e ammiccante colonna sonora (punto di forza del film).

Comunque la si voglia mettere però ben presto ci si ritrova a tifare per Hawk, a farsi coinvolgere da un finale ad alto tasso testosteronico e a odiare un cattivissimo Robert Loggia nei panni di un nonno luciferino ed egoista. Con Over the Top siamo di fronte ad un prodotto di puro intrattenimento con un carismatico protagonista e una serie di coinvolgenti contenuti a sfondo sportivo, per un popcorn-movie anni ’80 da manuale, ricco di action, ma che non dimentica i buoni sentimenti. Insomma, nonostante gli evidenti limiti, per noi Over the Top resta un titolo apprezzabile che incorpora in sé pregi e difetti di un cinema anni '80 che ci manca davvero tanto.

 

Curiosità




  • Anni dopo, Sylvester Stallone ha spiegato perché ha accettato di apparire in questo film affermando: "(Il produttore) Menahem Golan continuava a offrirmi sempre più denaro, fino a quando finalmente ho pensato: "Che diavolo...nessuno lo vedrà".

  • Il leggendario wrestler professionista Scott Norton ha un ruolo non accreditato come uno dei partecipanti al torneo di "braccio di ferro".

  • Il campione professionista di "Braccio di ferro" John Brzenk appare nel film.

  • Il film ha ricevuto tre nomination ai Razzie Awards con David Mendenhall (il ragazzino che interpreta il figlio di Stallone) che ne ha vinti 2 come peggior attore non protagonista e peggior attore esordiente, mentre Sylvester Stallone è stato candidato come peggior attore protagonista.

  • Rick Zumwalt, che interpreta l'antagonista Bull Hurley, era in realtà la terza scelta dello studio per il rivale di Sylvester Stallone. Inizialmente volevano il campione del braccio di ferro Cleve Dean, ma era troppo massiccio rispetto a Stallone e non sarebbe sembrato credibile, quindi optarono per  il wrestler professionista Ox Baker. Quando Baker non funzionò, il ruolo è andato a Zumwalt.

  • Sylvester Stallone a quanto pare era scontento del risultato finale del film. In un'intervista ha dichiarato che se avesse diretto lui il film l'avrebbe fatto con un tono più cupo, cambiando l'ambientazione in un ambiente urbano, usando la musica strumentale invece delle canzoni rock e rendendo il finale a Las Vegas più inquietante.


 

La colonna sonora




  • Le musiche originali del film sono di Giorgio Moroder (Scarface, American Gigolò). Moroder ha collezionato tre premi Oscar: uno nel 1979 per le musiche originali di "Fuga di mezzanotte" e altri due per le canzoni originali "Flashdance...What a Feeling" da Flashdance (1984) e "Take My Breath Away" da Top Gun (1987).

  • La colonna sonora include brani di Frank Stallone, Kenny Loggins (che interpreta il tema principale del film "Meet Me Half Way"), Eddie Money e Sammy Hagar.

  • John Wetton, cantante del gruppo rock Asia, ha interpretato per il film il brano "Winner Takes It All", ma dopo aver eseguito la canzone, si è ritenuto che la sua voce non fosse abbastanza "significativa", così la canzone è stata offerta a Sammy Hagar la cui versione è stata quella scelta per la colonna sonora. Wetton è comunque accreditato nella colonna sonora con la band Asia e il brano "Gipsy Soul".

  • Stallone appare alla fine del video musicale di "Winner Takes It All" in una sfida a braccio di ferro con il cantante Sammy Hagar che ha raccontato che Stallone gli ha dato il suo berretto nero firmato alla fine delle riprese. Il cappellino è andato all'asta per beneficenza con un ricavo di 10.000$.


 

TRACK LISTINGS:

1. "Winner Takes It All" – Sammy Hagar

2. "In This Country" – Robin Zander

3. "Take It Higher" – Larry Greene

4. "All I Need Is You" – Big Trouble

5. "Bad Nite" – Frank Stallone

6. "Meet Me Half Way" – Kenny Loggins

7. "Gypsy Soul" – Asia

8. "The Fight (Instrumental)" – Giorgio Moroder

9. "Mind Over Matter" – Larry Greene

10. "I Will Be Strong" – Eddie Money

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail