Rupert Sanders per Napoleon; Scott Waugh dirigerà un thriller con rapina; Warner Bros. vuol adattare il videogame Temple Run

Rupert Sanders al timone del biopic "Napoleon"; Dreamworks e Scott Waugh ancora insieme per un action-thriller con rapina; Warner Bros. vuol portare al cinema il videogame per cellulari "Temple Run".

 

Collider riporta che Warner Bros. ha ingaggiato il regista Rupert Sanders (Biancaneve e il cacciatore) per il loro film su Napoleone. Sceneggiato da Jeremy Doner (The Killing), Napoleon è descritto come uno sguardo in stile "Scarface" sul conquistatore francese.

Sanders, che ha fatto il suo debutto alla regia con la rivisitazione dark di Biancaneve è anche collegato, sempre in veste di regista, ai progetti 90 Church dramma ambientato negli anni '60 su un agente fresco di assegnazione ad una task force federale della narcotici di stanza a New York ufficio e The Kill List, un thriller basato su un romanzo di Frederick Forsyth.

Il sito Beyond Hollywood riporta che Scott Waugh regista di "Act of Valor" dirigerà per la Dreamworks un action-thriller con rapina ancora senza titolo che vedrà in veste di produttore Steve Zaillan.

Il progetto sarà scritto da Scott Rosenberg, lo sceneggiatore dell'action Con Air, e la trama seguirà un uomo che ha bisogno di realizzare un colpo apparentemente impossibile e per farlo recluta il fratello che viene descritto come un tipo "borderline".

Waugh sarà nei cinema l'anno prossimo con l'adattamento Need for Speed basato sull'omonima serie di videogiochi e interpretato dall'Aaron Paul della serie tv Breaking Bad.

Hollywood sembra aver messo definitivamente gli occhi anche sui videogames per cellulari e dopo l'annunciato adattamento di Angry Birds, arriva la notizia via THR che anche Temple Run arriverà al cinema con David Heyman (i film di Harry Potter e Gravity) a bordo come produttore .

Il videogame del 2011 sviluppato da Imangi Studios è incentrato su un esploratore che ha rubato un idolo da un tempio e per questo viene continuamente inseguito da scimmie demoniache. Attualmente lo studio è ancora in trattative per portare il gioco su grande schermo ed è alla ricerca di uno sceneggiatore.

  • shares
  • Mail