Stasera in tv: "La fidanzata di papà" su Italia 1

Italia 1 stasera propone "La fidanzata di papà", commedia del 2008 diretta da Enrico Oldoini (I mostri oggi) e interpretata da Massimo Boldi, Simona Ventura, Enzo Salvi e Biagio Izzo.

 

Cast e personaggi


Massimo Boldi: Massimo Bondi
Simona Ventura: Angela
Enzo Salvi: Eros
Biagio Izzo: Maria
Loredana De Nardis: Lara Bondi
Martina Pinto: Barbara
Elisabetta Canalis: Felicity
I Fichi d'India: Poliziotti
Teresa Mannino: Luminosa
Davide Silvestri: Matteo Bondi
Aurora Quattrocchi: Carmelina
Natalia Bush: Gloria
Alessandra Barzaghi: Jenny
Nino Frassica: Nino

 

La trama


 

Un bambino sta per nascere.

I futuri genitori, Barbara e Matteo, sono due ragazzi italiani che vivono e lavorano a Miami, dove gestiscono un ristorante sul mare. Matteo è gelosissimo della sua fidanzata, ma in realtà è Barbara che dovrebbe guardarsi da quella seduttrice di Felicity che insidia da sempre il suo Matteo. Ed è a Miami, non in Italia, che Barbara e Matteo decidono, a sorpresa, di far nascere il loro bambino.

Massimo (Massimo Boldi), il padre di Matteo, titolare di un albergo nel centro di Cortina, è un uomo allegro, imprevedibile, a volte stralunato. Con lui vivono la figlia Lara e il cognato Eros (Enzo Salvi), cuoco romano, sboccato e alla perenne ricerca di una femmina. Massimo, vedovo da qualche anno, vive una relazione segreta con Luminosa, sentimentale e sognatrice, che da sempre lavora all'Albergo: i due avevano dovuto annunciare finalmente il loro fidanzamento alla famiglia, ma l'improvviso viaggio in America costringe Luminosa a rimanere a Cortina per occuparsi dei clienti. Vuol dire che sarà per un'altra volta.

Angela (Simona Ventura), la madre di Barbara, è una donna manager che incute una certa soggezione, proprietaria di una catena di ristoranti tra Miami, Los Angeles e New York, dove abitualmente vive. Sua assistente personale, Maria (Biagio Izzo), un attorucolo costretto a perpetuare un assurdo travestimento in panni femminili, nato quasi per gioco, pur di non perdere il suo impiego. Nino, ex marito di Angela e padre di Barbara, vive anche lui a Miami, dove dà una mano nel ristorante della figlia.

Il primo incontro, a Miami, tra Massimo e Angela, preceduto da un'infilata di gaffes e di incroci imbarazzanti, è uno scontro di personalità che più diverse e incompatibili non potrebbero essere. Pure, tocca abbozzare, per amore dei figli e per il buon vivere di tutti.

Va meglio a Eros, che resta fulminato alla vista di Maria e la fa oggetto di una corte serrata e pesante. L'uomo che è in Maria, invece, si innamora di Lara, che ricambierebbe anche. Se solo sapesse che Maria è in realtà Mario.

Tutti quanti poi, nessuno escluso, devono fare i conti con i due supercops più sgangherati di Miami, Bruno e Max, sempre pronti a bloccare, perquisire, arrestare chiunque incroci la loro strada. E i nostri la incrociano in ogni dove.

La nascita del bambino dovrebbe rasserenare gli animi. Macchè. Scatena un inferno. Tra Barbara e Matteo scoppia una profonda crisi. Che sembra insanabile. Massimo e Angela, si ritrovano complici giocoforza e scoprono di avere più cose in comune di quanto immaginassero: il piacere di ridere, per esempio.

Luminosa, appena sente che sta per nascere qualcosa tra Massimo e Angela, si precipita a Miami. Nino si arrampica sugli specchi per far tornare la pace tra la figlia e Matteo, finendo per complicare ancora più le cose. Eros no, lui pensa solo a tampinare la “sua” Maria, che non sa più cosa inventarsi per scrollarselo di dosso.

La soluzione di tutti i problemi sarebbe a portata di mano, basterebbe parlarsi con sincerità, dire la verità. Ma la fantasia di Massimo e le antiche regole della commedia suggeriscono soluzioni via via sempre più tortuose, bislacche, improbabili. Ma che si rivelano anche molto divertenti. Barbara dovrà fare tutto da sola per riprendersi il suo Matteo. E Massimo perderà la sua fidanzata ma ne troverà una nuova. Forse. Chissà...

 

Il nostro commento


 

Terzo film dopo Olè e Matrimonio alle Bahamas che vede Massimo Boldi protagonista senza il suo partner storico Christian De Sica.

Boldi ricorre al suo consueto repertorio di gag all'insegna del desueto tormentone in cui i suoi "personaggi" di film in film non sono solo intercambiabili, ma sempre più ammiccanti solo ed esclusivamente ad un pubblico di aficionados.

Il film segue il medesimo e sin troppo rodato iter da "cinepanettone" con il consueto parterre di comici in trasferta, volti noti del piccolo schermo, aspiranti attrici e una trama così esile da risultare disarmante.

La fidanzata di papà è la dimostrazione lampante che la dimensione di Boldi è quella televisiva di operazioni come Un ciclone in famiglia e che la trita e stantia formula da "cinepanettone" a lungo termine rischia di fiaccare inesorabilmente anche gli spettatori più irriducibili.

 

Curiosità e colonna sonora




  • Per il ruolo di Angela interpretato nel film da Simona Ventura erano state considerate Sophia Loren e Sabrina Ferilli.

  • Gran parte del cast di Matrimonio alle Bahamas è presente nel film insieme a Boldi (Biagio Izzo, Enzo Salvi, i Fichi d'India e Loredana De Nardis).

  • La colonna sonora include brani di Adele, Giusy Ferreri e Mario Biondi.

  • A seguire trovate brani inclusi nella colonna sonora del film.


Welcome to paradise - Liliana Richter
Chasing Pavements – Adele
Malafemmena - Antonio De Curtis
Never Die - Mario Biondi & The High Five Quintet
Great Dj - The Ting Tings (brano del trailer)
I wanna your respect - Liliana Richter
Work (Freemason Mix) - Kelly Roland
Sweet about me - Gabriella Cilmi
Lady Marmalade - Amy Stewart
Non ti scordar mai di me - Giusy Ferreri (titoli di coda)
Overture da "La gazza ladra" – (G. Rossini) - Zagreb Festival Orchestra / Michael Halasz
Rebirth - Mario Biondi

 

 

 

  • shares
  • Mail