Uwe Boll picchia i critici sul ring

A volte viene proprio voglia di prendere a pugni i critici. Un regista ha messo in pratica il suo sogno. Uwe Boll ha così sfidato 15 critici su un regolare ring di pugilato. “E’ irritante quando massacrano i tuoi film senza nemmeno vederli. Anche se giri un film di zombie, sembra che loro si aspettino

di carla

A volte viene proprio voglia di prendere a pugni i critici. Un regista ha messo in pratica il suo sogno. Uwe Boll ha così sfidato 15 critici su un regolare ring di pugilato.
“E’ irritante quando massacrano i tuoi film senza nemmeno vederli. Anche se giri un film di zombie, sembra che loro si aspettino ‘Schindler’s List’, Dobbiamo reagire” ha precisato Uwe Boll, regista di Alone in the Dark, House of the Dead, Sanctimony e BloodRayne.
Uwe Boll si è presentato sul ring con slip a stelle e strisce e ha aspettato il primo critico. Richard Kyanka, webmaster di Somethingawful, è caduto al tappeto al primo round. Poco prima di soccombere ha urlato: “State dando ospitalità ad un terrorista”.
Anche Jeff Sneider di Ain’t It Cool News, è crollato subito ma si è lamentato per i pugni. Non credeva fossero veri, pensava si trattasse di una finta!
Chris Alexander, giornalista radiofonico, ha resistito più di tutti. Ma proprio lui, esperto di horror, ha ricorso ad un effetto speciale: ha masticato e rotto una fiala di sangue finto, Boll ha visto il sangue ma non si è spaventato. Anzi! Ha picchiato più forte. E Alexander è andato giù.
Trovate i combattimenti su Continua.
Chissà se anche a voi lettori viene questa voglia di picchiare noi di Cineblog quando parliamo male di un film…. Aiutooooo…

-Via Theblemish-

I Video di Cineblog