Warm Bodies: ecco i primi 4 minuti in italiano del film

Da noi già recensito (e bocciato), Warm Bodies uscirà il prossimo 7 febbraio nei cinema italiani. Da oggi nelle sale Usa, il film è stato ben accolto dalla stampa americana, tanto da puntare alla testa del box office. Se gli incassi saranno soddisfacenti, il sequel sarà praticamente immediato. Nell'attesa, ecco arrivare i primi divertenti e riusciti 4 minuti della pellicola, che ci 'introducono' nel mondo senza vita di Nicholas Hoult, mentre cliccando sull'ottimo sito ufficiale potrete interagire con le parti del corpo di R., zombie innamorato pronto a far dimenticare i vampiri di Twilight, cugini di produzione. Ma ce la farà?

Nicholas Hoult è uno zombie in Warm Bodies: prima foto

Nicholas Hoult è uno zombie in Warm Bodies: prima fotoIl 2012 sarà un anno estremamente 'zombiecentrico'. Dopo il boom di Zombieland e gli ottimi ascolti tv di The Walking Dead, Hollywood ha riscoperto l'amore nei confronti dei morti viventi, con un nuovo titolo pronto ad invadere i cinema d'America il prossimo 10 agosto. Parliamo di Warm Bodies, film diretto da Jonathan Levine, regista dell'applaudito ed apprezzato 50/50, con Nicholas Hoult protagonista.

Ex modello esploso al cinema grazie a Tom Ford e al suo splendido A single Man, Hoult è al centro della prima immagine ufficiale del film, pubblicata poche ore fa in rete. Al fianco dell'attore troveremo Teresa Palmer, John Malkovich e Rob Corddry. Tratto da un romanzo di Isaac Marion, Warm Bodies, come hanno scritto gli amici di BooksBlog, è un horror esistenzial-romantico. Al centro della trama la storia di R, un giovane zombie, senza ricordi, identità, ma interiormente tormentato, che “vive” in un mondo post-apocalittico, devastato da una pandemia, e che, mentre mangia il cervello di un ragazzo ne acquisisce i ricordi.

Tra questi anche quelli legati alla sua fidanzata, Julie, un’umana che, insieme ai pochi sopravvissuti, vive in una cittadina costruita all’interno di uno stadio ed è figlia di un durissimo generale, determinato ad ammazzare quanti più zombie possibile. Per R, quindi, la vita si fa complicata. Sia perchè, lentamente, attraverso i bizzarri sentimenti che inizia a provare per Julie, in una situazione davvero non ottimale, R riprende contatto con la sua stessa perduta umanità, sia anche perchè l’intera situazione e il ruolo del padre rendono molto difficile qualsiasi pensiero di futuro.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: