A.C.A.B. (All Cops Are Bastards) - conosciamo i protagonisti


Piefrancesco Favino (qui sopra) e Marco Giallini (dopo il saltino) ci parlano di Cobra e Mazinga, i due personaggi che interpretano in A.C.A.B. - All Cops Are Bastards, pellicola diretta da Stefano Sollima pronta a debuttare sugli schermi il prossimo 27 gennaio. Se ve lo siete perso, trovate qui il full trailer del film; mentre qui vi aspettano le foto e la locandina.

Cobra (Piefrancesco Favino), Negro (Filippo Nigro) e Mazinga (Marco Giallini) sono tre "celerini bastardi". "Celerini", così si sentono, più che poliziotti. Sulla loro pelle hanno imparato ad essere bersaglio perché vivono immersi nella violenza. In una violenza che diventa lo specchio deformante di una società esasperata, di un mondo governato dall'odio che ha perso le regole e che loro vogliono far rispettare anche con l'uso spregiudicato della forza. Nel momento forse più delicato delle loro esistenze, quando la vita privata arriva alla resa dei conti, incontrano "il futuro" in una giovane recluta, Adriano (Domenico Diele), appena aggregata al loro reparto.

Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Bonini - edito in Italia da Einaudi - basato su una storia vera. ACAB è l'acronimo di All cops are bastards (tutti i poliziotti sono bastardi) un motto partito dal movimento skinhead inglese degli anni Settanta.

  • shares
  • Mail