• Film

Dal 20 gennaio al cinema: Benvenuti al Nord, E ora dove andiamo?, The Help, L’ora nera, Sette opere di misericordia, Sleeping Around, Underworld – Il risveglio

Tanto cinema “d’autore”, ma anche blockbuster per tutto il pubblico: scopri le uscite in sala del weekend su Cineblog.


Oscar. I giochi sembrano quest’anno per la maggior parte già fatti. Però i principali “contendenti” alle statuette dell’Academy Awards continuano ad arrivare in sala, e creano curiosità. Questa settimana tocca a The Help, film sudista ambientato negli anni 60, diretto da Tate Taylor. Il cast femminile è spettacolare: almeno una delle attrici rischia seriamente di portarsi a casa un premio che conta. Non ce l’ha fatta ad entrare, a sopresa, nella shortlist dei 9 film in gara per l’Oscar al miglior film straniero il libanese E ora dove andiamo?: si tratta dell’opera seconda di Nadine Labaki, già applaudita per Caramel, e ora trionfatrice anche a Toronto, dove si è presa a sorpresa il Premio del pubblico. Proseguendo sulla linea del cinema più autoriale, c’è un film italiano su cui puntare, ovvero il rigoroso Sette opere di misericordia: ha convinto le platee di Locarno e Torino. Per gli altri, c’è Underworld – Il risveglio: riuscirà il ritorno di Kate Beckinsale a riportare fortuna alla saga?

  • Benvenuti al Nord: Sono passati circa due anni. Alberto e Mattia sono in crisi con le rispettive mogli. Silvia detesta Milano a causa delle polveri sottili e dell’ozono troposferico e accusa Alberto di pensare solo al lavoro e poco a lei. Così, per risvegliare l’amore, prende una seconda casa in montagna dove trascorrere romantici weekend. Peccato che Alberto abbia accettato di guidare un progetto pilota delle Poste che lo impegnerà per un anno, sabati compresi. Intanto Mattia vive con la moglie Maria e il figlio Edinson a casa della madre, lavora poco e proprio non riesce a pronunciare la parola “mutuo”. Per questo Maria lo lascia, costringendolo a mille sceneggiate per riconquistarla. Fallito ogni tentativo, Mattia suo malgrado finirà a lavorare a Milano… Sequel di Benvenuti al Sud, diretto ancora una volta da Luca Miniero. Con Claudio Bisio, Alessandro Siani, Angela Finocchiaro e Valentina Lodovini. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano. (Da mercoledì in sala)
  • E ora dove andiamo?: sul bordo di una strada dissestata, un corteo di donne avanza in processione verso il cimitero del villaggio. Affrontano il caldo soffocante di mezzogiorno, reggendo le fotografie dei loro amati uomini, perduti in una guerra futile, lunga e lontana. Alcune di loro portano un velo, altre indossano croci di legno, ma tutte sono vestite di nero, unite da una sofferenza condivisa. Giunta alle porte del cimitero, la processione si divide in due congregazioni: musulmani da una parte e cristiani dall’altra. Unite da una causa comune, l’impensabile amicizia tra queste donne supera, contro ogni aspettativa, tutti i punti di contrasto religiosi che creano scompiglio nella loro società e, insieme, grazie alla loro straordinaria inventiva, mettono in atto dei piani esilaranti cercando di distrarre gli uomini del villaggio, in modo da allentare la tensione interreligiosa. Opera seconda di Nadine Labaki (Caramel). Presentato a Cannes nell’Un certain regard, e vincitore del premio del pubblico a Toronto. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • The Help: Mississipi, anni 60. Tre donne stringono una strana amicizia intorno ad un progetto letterario segreto che abbatte le regole sociali, mettendo tutte loro a rischio. Dalla loro improbabile alleanza emerge un senso fraterno molto forte, che instilla in tutte loro il giusto coraggio per andare oltre quei confini che definiscono le loro personalità e la consapevolezza che a volte questi confini sono fatte per essere oltrepassate, anche se questo significa mettere tutti gli abitanti del paese davanti all’evidenza che i tempi cambiano. Tratto dal romanzo omonimo di Kathryn Sockett, un film di Tate Taylor; con Emma Stone, Bryce Dallas Howard, Viola Davis, Octavia Spencer, Sissy Spacek e Jessica Chastain. Cinque nomination ai Golden Globes (ma un solo premio, conquistato da Octavia Spencer come miglior attrice non protagonista). Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • L’ora nera: cinque ragazzi si ritrovano improvvisamente bloccati a Mosca. La causa? Niente popò di meno che un’invasione aliena… Thriller fantascientifico diretto da Chris Gorak; con Emile Hirsch, Rachael Taylor, Joel Kinnaman, Olivia Thirlby e Max Minghella. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Sette opere di misericordia: Luminita è una giovane clandestina che deve lottare per la sua sopravvivenza e quella di Antonio, un anziano che sente la morte avvicinarsi. Le loro vite si intrecciano con forti difficoltà, ma proprio nel momento più difficile come un miracolo qualcosa cambierà il loro destino. Dopo un’intensa attività tra cortometraggi e documentari, i fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio arrivano al cinema con il loro primo film di fiction. Con Roberto Herlitzka, Ignazio Oliva, Olimpia Melinte e Stefano Cassetti. Unico film italiano in concorso a Locano 2011; presentato anche fuori concorso a Torino 2011. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano.
  • Sleeping Around (Di letto in letto): una metropoli, oggi. In una grande sala circolare a vetri all’ultimo piano di un edificio avveniristico, sede ufficiale di una importante agenzia di comunicazione internazionale, ha inizio una conferenza stampa dove viene presentata una straordinaria innovazione tecnologica importata dalla Cina che trasformerà il concetto di pubblicità: una lente potrà proiettare, attraverso l’uso di un satellite, marchi pubblicitari direttamente sulla luna piena. Sulla terrazza della stessa sala circolare, si incontrano Sara e Marcello, dando inizio a una catena di intrecci tra i dieci protagonisti della storia. Lory, Sonia, Elena e Giovanni, Paolo e Beatrice, Bed e Ricky. Opera prima di Marco Carniti, girata nel 2007 e portata in sala da Distribuzione Indipendente. Con Anna Galiena, Dario Grandinetti, Danilo Nigrelli e Marco Foschi. Qui il trailer italiano.
  • Underworld – Il risveglio: la vampira guerriera Selene, sfuggita alla prigionia, si ritrova in un mondo in cui gli umani hanno scoperto l’esistenza di clan di Vampiri e Lycans, finendo così per combattere una guerra spietata per eliminare le due specie immortali. Diretto dagli svedesi Mans Marlind e Bjorn Stein, il quarto episodio della saga. Con Kate Beckinsale, India Eisley, Theo James, Kris Holden-Ried e Charles Dance. Qui la nostra recensione e qui il trailer italiano. In 3D.