• Film

Stasera in Tv, John Q, con Denzel Washington, su Rai 3

Denzel Washington, Robert Duvall e James Woods protagonisti di un dramma che mette in scena la lotta tra il singolo e le istituzioni.

Nick Cassavetes, apprezzato attore degli anni ’80, passato dietro la macchina da presa nel decennio successivo, è il regista di John Q, un duro film di denuncia nei confronti delle istituzioni e della condizione della sanità negli USA. Ben prima che uscisse il docufilm Sicko, di Michael Moore, a documentare lo stato della sanità statunitense, furono decine i film in cui il protagonista o un personaggio si trovava ad affrontare una malattia improvvisa senza la possibilità di pagare le spese mediche.

John Q parte da questo presupposto, ma spostando l’occhio non su uno sfortunato indigente, ma su un normale padre di famiglia (Denzel Washington) che trovandosi nella necessità di curare il figlio, scopre l’inadeguatezza della sua assicurazione medica.

L’eredità di Un giorno di ordinaria follia è abbastanza evidente, ma qui John Quincy, non è uno squilibrato, bensì il “borghese piccolo piccolo” che non trova altre armi, se non quelle fisiche, per contrastare una burocrazia priva di ogni umanità. I giudizi son presto emessi e la faccia di bronzo di James Woods (un “cattivo” per eccellenza), alleata allo sguardo glaciale di Anne Heche, fanno ben presto pendere il piatto della bilancia verso il protagonista. Ci penserà lo stagionato Robert Duvall, ancora una volta nei panni dell’anziano poliziotto, a restituire un volto umano (o perlomeno dotato di sentimenti), alla macchina burocratica made in USA. Tragico, ben costruito, prevedibile.

Cast

Denzel Washington: John Quincy Archibald
Robert Duvall: Tenente Frank Grimes
James Woods: Dr. Raymond Turner
Anne Heche: Rebecca Payne
Kimberly Elise: Denise Archibald
Ray Liotta: Cpt. Monroe
Daniel E. Smith: Michael “Mike” Archibald
Eddie Griffin: Lester Matthews
Kevin Connolly: Steve Maguire
Shawn Hatosy: Mitch Quigley
Heather Wahlquist: Julie Bird

Trama

John è un onesto lavoratore che, nonostante le difficoltà, riesce a mantenere dignitosamente la moglie e il giovane figlio. Un giorno quest’ultimo sviene per un malore: ricoverato d’urgenza si scopre essere affetto da una grave malformazione genetica. L’unica cura è un costoso intervento chirurgico, ma l’assicurazione medica di John non prevede tale tipo di copertura: l’uomo, disperato, prenderà in ostaggio mezzo ospedale sperando di ottenere le cure per il figlio…