The Grey vola in testa al box office americano

The Grey vola in testa al box office americano

Promosso dalla critica americana, e andato incontro ad un buon weekend d'esordio. The Grey ha fatto sua la sfida del fine settimana a stelle e strisce, incassando 20 milioni di dollari in 72 ore. Una conferma per la versione 'action' di Liam Neeson, con una media per sala di 6,279 dollari. Sconfitto, e scivolato in seconda posizione, l'ex dominatore del botteghino, ovvero Underworld 4. -51% sugli incassi per il titolo Sony / Screen Gems, costato 70 milioni e arrivato ai 45 incassati sul solo suolo americano. Dovrà sfondare il muro dei 140 worldwide per iniziare a far cassa. Nessun film della saga è mai riuscito ad arrivare a tanto. Medaglia di bronzo per One For the Money della Lionsgate. L'action/comedy con Katherine Heigl protagonista ha raccolto poco meno di 12 milioni di dollari, dopo esser stata letteralmente massacrata dalla stampa, arrivando ad una media per sala di 4,293 dollari.

-45% sugli incassi e 34 milioni di dollari raccolti fino ad oggi per Red Tails, Action/Adventure della Fox prodotto da George Lucas, che ha cacciato di tasca sua i 58 milioni di dollari di budget, con Molto Forte, Incredibilmente vicino che non ha eccessivamente usufruito della spinta da 'nomination all'Oscar', arrivando ai 21 milioni di dollari. Distrutto dalla critica, Man on a Ledge si è dovuto accontentare di un quinto posto al suo esordio, con 8,250,000 dollari incassati, seguito da Contraband, più che soddisfatto dei suoi 56 milioni, e Paradiso Amaro, capace di mettere a segno un +176% sugli incassi, grazie alle 5 nomination agli Oscar e soprattutto alle 1441 copie in più rispetto al weekend scorso. Sono così diventati 59 i milioni di dollari incassati dal titolo della Fox Searchlight. Se La Bella e la Bestia 3D saluta tutti e torna a casa con 41 milioni di dollari in tasca, Haywire di Steven Soderbergh crolla in decima posizione, con appena 15 milioni di dollari in cassaforte. Pochi, ma ne è costati solo 23. Escono dalla Top10 Mission: Impossible 4, con 202 milioni in saccoccia, Sherlock Holmes 2, con 182 milioni, e Uomini che Odiano le Donne, arrivato ai 98.

Rimanendo in 'tema Academy', sono diventati 18 i milioni di dollari incassati da The Iron Lady, mentre The Artist è andato incontro ad un promettente +43% sugli incassi, figlio delle 235 copie in più e del boom di nomination. Diventano così 17 i milioni di dollari incassati negli States dal film della Weinstein Company, con War Horse a quota 75 e Hugo Cabret di Martin Scorsese riuscito a beneficiare delle 11 candidature, con un +143% sugli incassi e un totale arrivato ai 59 milioni. Ma la media per sala continua a non entusiasmare, rimanendo sotto i 3000 dollari. E' costato 170 milioni. Fine settimana 'leggero' il prossimo, grazie agli arrivi di Big Miracle, The Woman in Black e soprattutto Chronicle.

  • shares
  • Mail