Stasera in Tv, Unfaithful - L'amore infedele, su Rete 4

Remake di un film del '69 diretto da Claude Chabrol, unisce un ottimo gusto per l'estetica a una sceneggiatura debole e prevedibile, dove le scene erotiche tentano di salvare una storia che dice ben poco.

Lui, lei, l'altro e la vendetta del tradito. Niente di più. Se lui non fosse Richard Geere, lei Diane Lane e l'altro un giovane sex symbol di nome Olivier Martinez, Unfaithful - L'amore infedele, potrebbe essere cestinato come un filmetto al più adatto per una "comparsata" in Tv. Se al cast aggiungiamo la regia puntuale di Adrian Lyne (Attrazione fatale, Lolita), il film diventa quasi salvabile, ma solo per gli amanti delle storie d'amore torbide sfornate dai romanzetti rosa: la trama, basata sul soggetto di Stéphane, una moglie infedele di Claude Chabrol, è di una banalità sconcertante e l'indecisione regna sovrana. Si cerca di salvare il tutto con il pezzo forte del regista britannico, ossia le scene di sesso patinate, ma non è certo abbastanza. Banalotto e scontato.

Cast


Richard Gere: Edward Sumner
Diane Lane: Connie Sumner
Olivier Martinez: Paul Martel
Erik Per Sullivan: Charlie Sumner
Chad Lowe: Bill Stone
Dominic Chianese: Frank Wilson
Zeljko Ivanek: det. Dean
Gary Basaraba: det. Mirojnick
Michelle Monaghan: Lindsay

Trama


Edward e Connie sono un'agiata coppia sposata da molti anni, ma la noia inizia a minare il loro rapporto. Per caso Connie si imbatte nel giovane Paul, un fascinoso libraio di Manhattan, che la seduce. Connie, turbata dai sensi di colpa ma attratta da Paul, cede alla tentazione e inizia a frequentare il giovane, anche se non passerà molto prima che il marito Edward inizi ad avere sospetti e a pedinare la moglie.

  • shares
  • Mail