Walking With The Enemy, il primo trailer del nuovo film con Ben Kingsley

L'attore Premio Oscar per Gandhi veste i panni dell'Ammiraglio Horthy, prima alleato dei nazisti, poi imprigionato per aver tentato un armistizio coi sovietici.

Nella sconfinata filmografia sulla Seconda Guerra Mondiale, c'è un corposo sottogenere dedicato ai paesi sottoposti all'occupazione nazista, che iniziò fin dal 1945 col capolavoro di Rossellini, Roma città aperta. Se Schindler's List e Il pianista, in epoca ben più recente, hanno messo in luce gli orrori perpetrati dalle armate di Hitler in Polonia, vi sono tuttora vasti territori cinematograficamente inesplorati. Uno di questi è l'Ungheria: nel 2002 la Rai produsse una miniserie con Luca Zingaretti intitolata Perlasca - Un eroe italiano, in omaggio al commerciante padovano (e fascista convinto) che salvò migliaia di ebrei nella Budapest occupata dai tedeschi.

Walking With The Enemy, opera prima del regista Mark Schmidt, racconta la drammatica storia dell'Ungheria occupata dalle truppe tedesche e del suo reggente, l'Ammiraglio Horthy: inizialmente alleato con Hitler aveva promosso le leggi antirazziali e appoggiato i nazisti nella guerra contro l'Unione Sovietica, ma, visto il capovolgimento della situazione, cercò di salvare il paese cercando un armistizio coi russi e diventando automaticamente nemico della Germania, che iniziò una sistematica deportazione degli ebrei e degli uomini ungheresi, situazione tragicamente simile a quella accaduta in Italia dopo l'8 settembre.

Horthy, interpretato da Sir Ben Kingsley, si trovò a lottare per salvare il suo popolo, nonostante i tedeschi tenessero in ostaggio la sua famiglia: ma oltre al capo di stato emerge la figura del giovane Elek, un patriota ungherese arruolatosi nelle SS al solo scopo di poter salvare la sua famiglia e il maggior numero di suoi connazionali. Al di là dell'attendibilità storica del film, resta ora da vedere come viene trattata la figura di Horthy, personaggio storicamente ambiguo, che se da un lato fu rivalutata per il suo tentativo di far terminare la guerra, rimane sempre uno dei rappresentanti delle dittature conservatrici che dominarono l'Europa a cavallo delle due guerre.

Vi presentiamo il primo trailer e il poster del film, la cui uscita nelle sale è prevista per la primavera 2014: oltre all'attore Premio Oscar figurano nel cast anche l'irlandese Jonas Armstrong (famoso per la serie Tv Robin Hood), nel ruolo di Elek, e l'attrice britannica Hannah Tointon, star del piccolo schermo nel Regno Unito.

  • shares
  • Mail